Visualizzazione post con etichetta blush. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta blush. Mostra tutti i post

lunedì 8 luglio 2013

Diorblush Cheek Creme in Panama: prime impressioni e swatches

Post che non era assolutamente nei miei programmi, ma che sono contenta di scrivere perché l'oggetto in questione è una bellissima edizione limitata Dior per la collezione Summer Mix 2013.
Poiché si trova ancora nei negozi, anzi direi che in alcuni è appena arrivata, mi sembrava il momento giusto per darvi le prime impressioni sul mio acquisto: il blush in crema nel colore Panama. Notoriamente scrivo review con la velocità di un bradipo, se avessi atteso di farne una recensione completa saremmo in piena atmosfera natalizia. Ho detto tutto.

Qualche settimana fa su Facebook ho condiviso un'immagine dei quattro blush presenti in questa collezione (presa da Beautezine, sito che vi consiglio di visitare). Io li trovo uno più bello dell'altro, eccetto forse quello rosa chiaro che su di me avrebbe un effetto Casper non da poco. Non so voi, ma per me è stato colpo di fulmine. L'indecisione tra Panama e Bikini è stata presto risolta a favore del primo per ovvi motivi (o forse non troppo ovvi? Non so. Morale: ho vissuto per anni a Panama. Era un segno del destino, non trovate?)
Guardatelo. *musichetta caraibica*
Descrizione ufficiale:
Must-have dell'estate 2013, questo blush dalle sfumature pop mette in risalto gli zigomi. La sua inedita texture cremosa, non grassa, modulabile all’infinito, si fonde con la pelle senza alterare il maquillage e diffonde il colore con delicatezza. Le sue tonalità golose, facili da applicare e da portare, disegnano zigomi freschi e pieni, per un effetto “bonne mine” tutto il giorno.

Panama ha un colore corallo/arancio. L'aspetto che più mi ha colpita di questi blush è esattamente ciò che è riportato nella descrizione, ovvero la texture cremosa ma non grassa. La consistenza ricorda vagamente quella di una mousse ma è mooolto più compatta e non è quel tipo di blush in crema che tende ad ammorbidirsi col calore delle dita. Quando lo si tocca oppone una certa resistenza pur rimanendo morbido, va provato insomma. Se lo trovate nei negozi swatchatelo, giusto per farvi un'idea. Il fatto che la texture non sia grassa, inoltre, lo rende adatto anche alle pelli miste e grasse. Non so darvi un'idea della tenuta su questi tipi di pelle, ma pur avendo un effetto luminoso (lo vedete in foto) non va a cozzare con eventuali punti di lucidità; è sì cremoso, ma allo stesso tempo asciutto. Difficile da spiegare. Va toccato, per l'appunto. Io l'ho comprato meno di una settimana fa e l'ho usato tre volte circa; vi ricordo che questo post serve solo a fornirvi le mie prime impressioni, ma sono rimasta impressionata dalla durata. In particolare giovedì mi sono truccata intorno alle sette di mattina, l'ho applicato con un pennello con setole oblique sintetiche (non vi consiglio setole diverse da queste - e che siano anche piuttosto fitte perché riescano bene a prelevare il colore, al limite  "scaricatelo" sulla mano prima di applicarlo sul viso) e mi sono struccata solo verso le dieci di sera. D'accordo, sotto avevo il primer di Laura Mercier (perché sapevo che sarei stata via tutto il giorno) e il fondo compatto di bareMinerals, ma era ancora lì. Urge provarlo senza primer. Probabilmente durerà di meno, vi ricordo però che ho la pelle tendenzialmente secca quindi su di me il discorso durata non vale molto, di solito mi dura tutto abbastanza, eccetto i blush di Kiko che mi spariscono dopo un'ora. Per ora posso dirmi più che soddisfatta dell'acquisto. Sulla facilità di applicazione sono d'accordo, io l'ho applicato sia con il pennello di cui vi parlavo sopra che con le dita. Risultato: assolutamente a prova di principiante, è facile da sfumare e non fa chiazze, inoltre è modulabile. Come vedete dalle foto è molto meno acceso rispetto a come si presenta in jar. Il prezzo proposto da Sephora e Douglas è 27,90€. Sconto alla mano, se lo avete! 

Spero che questa "prima impressione" vi sia utile per ponderare o scartare un ipotetico acquisto, mi piacerebbe sapere se avete già trovato questi nuovi blush in profumeria, se li avete provati e se vi sono piaciuti :-)
A presto!

mercoledì 6 febbraio 2013

I più usati/amati di Gennaio (makeup)

Eccomi con i prodotti di make-up più usati/amati di Gennaio. Farò una distinzione tra quelli che ho amato e quelli che ho usato di più perché alcuni si trovano in questo articolo per la sola volontà di finirli e sbarazzarmene il prima possibile. Come dire che non li sopporto più :D


Nella prima foto in alto:

Illamasqua blush duo in Lover/Hussy: ottima texture, facile sfumabilità, blush opachi ma intensi, acquisto azzeccatissimo, l'ho usato spesso.
bareMinerals fondotinta Original in polvere: in questo articolo vi ho spiegato perché lo amo così tanto.
Mac Mineralize Skinfinish Natural: usata tantissimo, specialmente da quando ho finito la mia cipria Primed & Poreless di Too Faced (statemi vicine); luminosa, leggera, perfetta.
bareMinerals Ready fondotinta compatto: non ho fatto in tempo a scrivere la review del fondo in polvere che mi è arrivato questo e ho cominciato ad usarlo all'impazzata. So bene che ho iniziato l'utilizzo solo alla fine di Gennaio, cioè da quando l'ho avuto per la prima volta tra le mani, ma è stato un colpo di fulmine e non faccio altro che indossarlo. Arriverà una recensione tra qualche settimana.
Clarins Mosaique bronzer: penso che questo bronzer sia tra i più citati sul mio blog, non faccio altro che propinarvelo in ogni articolo sui miei preferiti. Non riesco ad abbandonarlo, lo uso tuuuuutti i giorni. Al di sopra uso il blush.

Nella seconda foto troviamo:

Mascara One by One di Maybelline: bah, totale indifferenza. Finisce dritto tra i più usati ma non tra i più amati. Non vedo l'ora di finirlo, perché non fa un granché per le mie ciglia. Non incurva particolarmente, non allunga particolarmente e non volumizza particolarmente. Del tutto inutile.
Illamasqua ombretto Vernau , che mi sono convinta ad acquistare per una serie di ragioni: mi serviva un ombretto da sfumare nella piega che fosse opaco e che fosse abbastanza caldo. Questo è il tipico colore che al primo sguardo lascia indifferenti ma che torna sempre utile. La seconda ragione è che ho approfittato di un bel 60% di sconto di Illamasqua; la terza è che l'ho visto all'opera su Nikkietutorials (questa è stata la ciliegina sulla torta, ecco);
Palettina Dior 5 couleurs numero 553 élégante: questa è proprio una palettina, è davvero minuscola ma contiene alcuni bellissimi ombretti satinati che apprezzo molto. La qualità è ottima e si sfumano con facilità. Date le piccole dimensioni me la porto sempre dietro. Volete sapere dove l'ho scovata? In un cofanetto Dior che conteneva il mascara Iconic e questa chicca in omaggio;
Neve Makeup pastello nella colorazione Cedrata/Gold: ma quanto scrivono bene queste matite? Io ho la Cedrata e la Zaffiro/Indigo e sono entrambe scriventissime. Quella ritratta nelle immagini, però, è quella che ho usato di più. L'ho usata in questo look. Peccato doverla temperare spesso;
Mac matita sopracciglia colorazione Lingering: che dire? Effetto naturale, dura tutto il giorno, facile da usare. L'unica pecca è che sta per finire, sigh;
Mac Chromagraphic pencil in NC15/NW20: usata spessissimo e citata tra queste pagine ancora di più. Dura molte ore nella rima interna e illumina lo sguardo senza essere "troppa";
Matita Chanel Béryl: fa parte della nuova collezione ed è un lavanda molto chiaro; va riscaldata sul palmo della mano prima di utilizzarla, così da permettele di scrivere meglio nella rima interna, in questo modo si evita anche di insistere sulla zona e rischiare di farsi male. Illumina lo sguardo discostandosi un po' dalla colorazione più classica burro o avorio;
New CID i-fix eyebrow fixing pencil: ottima matita cerosa e trasparente, che tiene le sopracciglia ordinate e ferme; credetemi, è di grande aiuto per chi, come me, ha le sopracciglia folte. D'altra parte lo avete constatato in questo post-tutorial, dove ho perso la dignità :D ;
Too Faced Shadow Insurance: non ha bisogno di presentazioni, ho già ammesso tante volte di preferirla al ben più noto Primer Potion di Urban Decay;
Clinique Airbrush concealer: correttore in penna nella colorazione medium, ottimo per chi come me ha bisogno di un prodotto che contenga dell'arancione per contrastare le occhiaie, ma che non siano molto scure. In tal caso temo ci sia bisogno di una coprenza maggiore. Si sfuma in un secondo, non appesantisce lo sguardo e, come dice sempre Lisa, è light-reflecting :D
Mac paint pot in Idyllic: ma quanto sei bello. Rosso. Ho detto tutto. L'ho usato anche in questo look al di sotto dell'ombretto di Rouge Bunny Rouge.
Rouge Bunny Rouge, ombretto Bejewelled Skylark: bellissimo colore, ottima texture, facile sfumabilità. Insomma, un amore a forma di cialda rotonda. Ve ne ho parlato qui.

Qui sotto potete vedere l'ombretto di Illamasqua, la palettina di Dior, l'ombretto di Rouge Bunny Rouge e il paint pot di Mac aperti. 


Avevo intenzione di scrivere un unico articolo che raggruppasse sia il make-up che lo skincare e i prodotti che ho usato maggiormente per struccarmi, ma ho dovuto dividere tutto in nome del rispetto che ho per i vostri occhi :D domani pubblicherò la parte relativa allo skincare e anche qualche extra.

Nel frattempo mi piacerebbe sapere se abbiamo qualche prodotto in comune o se ce n'è qualcuno che vi piacerebbe provare :)
A presto!


venerdì 30 marzo 2012

Review: Madina - PrismSatin blush "Hot Hot Heat"

Vi avevo presentato questo blush qui; nel frattempo sono riuscita ad indossarlo più volte e oggi sono pronta per parlarvene in modo più approfondito :)