Visualizzazione post con etichetta laura mercier. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta laura mercier. Mostra tutti i post

mercoledì 30 ottobre 2013

I prodotti della mia estate (e non)

L'estate appena passata non l'ho proprio vissuta. Il mare non l'ho visto nemmeno col binocolo, e dire che fino a Luglio ci ho vissuto, al mare *cough cough*.
Ma tralasciamo.

Siccome ho affrontato alcuni grandi(ssimi) cambiamenti la mia testa non mi ha dato tregua e non sono riuscita a trovare lo spazio che avrei voluto per il blog e (udite udite) nemmeno per truccarmi più di tanto. Ancora adesso sono sottosopra, con mille e più pensieri e il tentativo di organizzarli tutti.

Senza riuscirci, ovviamente :D
Ma io credo fortemente nel Girl Power e quindi ce la farò. Che Geri Halliwell sia con me.

Bene, come potrete immaginare, il trucco negli ultimi mesi è stato uno dei miei ultimi pensieri.
Mi spiego meglio: ho ridotto tutto ai minimi termini. Praticamente è da Giugno che uso solo alcuni prodotti, non sono molti e sono quelli che vado ad elencarvi. Li definisco i prodotti della mia estate (perché mi hanno tenuto compagnia in questi mesi) e non, nel senso che non li abbandonerò.

Quando ho preparato borse e borsine da portare via ho scelto con cura ciò che avrei usato.
Non sempre la mia scelta è ricaduta sul mio prodotto preferito in assoluto di quella tipologia, ma solo su quello che ho ritenuto più utile avere con me in quel momento.

Primer e fondotinta
Laura Geller - Spackle under make-up primer in Bronze: ve ne avevo parlato un po' in questo articolo sui miei preferiti di Novembre e in breve non posso fare altro che ribadire che è un ottimo primer. Tiene veramente bene; esattamente come quello di Laura Mercier che tanto amo non è affatto pesante sulla pelle, sento che non la soffoca. La colorazione Bronze serve per togliermi quel biancume/pisciume tipico della mia faccia in questo periodo, ma è semi-trasparente.

bareMinerals - fondotinta compatto della linea Ready che ho recensito qui. Che dire, il bravo Wayne Goss ne ha parlato così male, ma così male, che se non lo avessi già comprato, ricomprato e amato mi avrebbe anche convinta a schifare per sempre il brand. Invece me piace così tanto che ho comprato due colorazioni diverse (in foto quella più chiara). Punto e a capo.

Mac - fondotinta Face & Body: il grande giorno è arrivato. Dopo tanto odio ora tanto amore. Ho fatto bene a non sbilanciarmi con la review, sapevo di dovermi concedere più tempo per amare questo fondo. Molto più tempo. Il fatto è che ho cambiato modalità di applicazione: prima coi pennelli, ora sempre e solo con le mani. Noterete la diversità tra i due fondi che ho scelto di portare via. Uno in polvere compatta e uno liquido che più liquido non si può. Un motivo c'è: di entrambi apprezzo la velocità di applicazione. Col bareMinerals è un attimo picchiettare e sfumare, con questo idem. Infatti, grazie a Nikkie e Sharon Farrel, ho scoperto che scaldandolo tra i palmi (finché non diventa un po' appiccicosetto - pessima immagine, lo so) e poi pressandolo sul viso si ottiene più coprenza. Provare per credere, vi stupirà. Notoriamente il F&B NonCopreNaCippa, ma questa applicazione mi ha davvero conquistata. In più, si fissa e dura tutto il giorno.


Correttori
Clinique - Airbrush concealer in Medium (per occhiaie)
Miss Lisa Eldridge, I'm watching you. La colpa è sua, solo sua.
Questo correttore è leggero, con una coprenza medio-bassa e sfumabile come pochi. Cercavo la praticità, cosa che ho trovato grazie all'applicatore a pennello da cui fuoriesce il prodotto girando la base. Ti stimo, Lisa.

Collection 2000 - Lasting Perfection concealer (per occhiaie)
Come vi dicevo trovo che il correttore di Clinique appena nominato abbia una coprenza medio-bassa. Bene, nelle giornate con sveglia all'alba aggiungo anche un po' di questo sulle zone dell'occhiaia che rimangono più scure e sono pronta per affrontare il mondo (o il mondo per affrontare me, boh). In effetti copre più del primo. Lo amo, ma solo se lo applico con le dita, perché usando i pennelli il prodotto tende ad asciugarsi troppo e la mia zona perioculare ne risente.

Laura Mercier - Secret Camouflage in SC3 (per le discromie del viso)
Recensito in questo articolo. Ribadisco l'amore, ho detto troppo e non mi sopportate più.
*all you need is love, pappaparapah*



Cipria
Mac - Mineralize Skinfinish Natural in Medium Plus
Quanto mi piaci, MSF del mio cuore. Sei leggera, luminosa, duri un'eternità e io ti giuro amore forevah. Sposiamoci subito. Avevo accennato qualcosa qui.

Bronzer
Mac - Pro Longwear bronzing powder in Nude on Board. Diciamocelo: a me il bronzed look piace da matti. E con bronzed non intendo Snooki, lei è burnt, o al limite stracott. Con bronzed intendo un colorito sano da persona che è stata all'aria aperta per qualche giorno di seguito con una protezione solare adeguata (qui, qui e qui gli esempi che mi piacciono). Niente che tenda al rosso nè al bruciacchiato. Questa polvere compatta di Mac ha dei micromicromicro brillini che devi guardare con la lente d'ingrandimento per trovarli e sapete quanto ciò mi piaccia. Il fatto che non si notino, intendo. Io la roba che brilla in faccia (nelle zone che non dovrebbero brillare, almeno) proprio non la amo, eppure questo prodotto dà alla pelle una luminosità piacevole, quella luminosità sottile e mai volgare.

Blush
Dior - Cheek creme in Panama che avete visto qui con le prime impressioni. Ebbene, ho utilizzato questo blush tutti i giorni da quando l'ho comprato. Noiosa direte. No, era l'unico che avevo. Ma lo avrei scelto comunque, è un ottimo ottimo prodotto, che nei giorni di grande caldo non mi ha mai tradita e che ho sistematicamente ritrovato la sera, una volta a casa. Un investimento riuscito, credetemi. Se devo trovargli un difetto è che si "sporca" facilmente, quindi ogni tanto con una salvietta porto via un sottile strato superficiale.


Rossetti
Revlon Colorburst lip butter in Raspberry Pie: lui è persino stato eletto dalla sottoscritta "rossetto del mese" o meglio "dei mesi". La data della review è Giugno e da allora è diventato uno dei rossetti che uso di più. E proprio qualche giorno fa mi è stato chiesto da due persone diverse cos'avessi sulle labbra, cosa che generalmente mi capita solo con Rebel :D

Dior Addict Extreme in Lucky: questo rossetto ha una storia molto commovente. Ha subìto uno shock da abbandono dalla sua precedente padroncina, la quale ha pensato di passarlo a me insieme ad altri due colori perché non li utilizzava (li vedete in foto tutti insieme, ve ne parlerò. Il mio lui è quello centrale). Come potrete immaginare, ho accettato solo perché colpita dalla vicenda. Io lo amo, semplicemente lo amo. L'ho praticamente usato tutti i giorni per andare al lavoro perché non è sfacciato ma è sufficientemente pigmentato da farsi notare ed è anche molto luminoso. Sicuramente è un colore che richiama l'estate (almeno in me) ma ovviamente non mi faccio problemi ad indossarlo quando più mi gira. Dicevo che è semi-sheer, ma nonostante questo è uno dei rossetti che (ri?)comprerei volentieri, anche perché è già scritto nelle stelle che lo finirò a breve.

Da sx: Plaza, Lucky, Riviera. A destra il rossetto Revlon.


Mascara
Mac Zoom Lash - non è che il mondo impazzisca per i mascara di Mac, diciamocelo. Per una serie di motivi, tra cui le poche review positive, non ne ho mai comprato uno. Però qualche mese fa Ale (di Dotted Around. Dubito non la conosciate ma se è così cosa state aspettando? io vi ho avvisate, eh) ed io abbiamo fatto una sorta di swap, nato quasi per caso. Tra le tante cose, mi ha inviato una mini taglia di questo mascara, che io ho prontamente apprezzato. Molto direi. Molto molto! Il mio tempismo proverbiale non mi ha permesso di fotografarlo e ormai l'ho finito. Non volumizza più di tanto ma mi piace il fatto che allunghi e separi bene e il pigmento nero è davvero nero (non grigio slavato nè pupù) e anche semi-lucido, direi. Sto seriamente pensando di comprare la full-size. *Mac, I'm coooomiiiinnnng*

Ogni volta che finisco di scrivere un post poi lo rileggo e penso: ma quanto sono logorrica?
Mi perdonate? Daaaaaaaai.
E poi mi dite anche cosa ne pensate? Daaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaai *occhioni teneri*
A presto! ^__^


giovedì 29 agosto 2013

My Top 5 Va Va Voom! Products #dramatag

E dopo due lustri il #dramatag di Ilaria è quiiiiii.

Quella genietta del male che è la Dramina nazionale ha creato alcuni interessantissimi tag; quello a cui partecipo oggi riguarda i miei cinque prodotti va-va-voom, ovvero quelli che migliorano qualunque trucco io faccia. Non li uso necessariamente tutti nello stesso make-up, ma quando voglio sentirmi particolarmente "giusta" punto su di loro. 

E andiamo.

Cos'abbiamo di bello qui?

A partire da sinistra in alto il Soleil Tan de Chanel, un bronzer/base abbronzante, una via di mezzo tra una mousse e una crema. Questo prodotto tanto discusso si può usare sia prima del fondotinta per riscaldare tutto l'incarnato, sia dopo sui punti strategici del viso. Io lo uso per lo più dopo il fondo, solo sulle zone naturalmente più esposte al sole e che tendono ad abbronzarsi di più. Il fatto che si chiami "universel" ha il suo perché: utilizzato con buon senso (leggi: non a palettate) è adatto anche alle pelli chiarissime. Fa parte di quei prodotti che utilizzo nelle occasioni speciali perché sento che ha qualcosa in più. Non ha la comodità di applicazione delle polveri, va dosato bene, scaricato molto dal pennello prima di applicarlo, richiede una maggiore attenzione quindi anche più tempo. Il pennello che preferisco per applicarlo è sempre sintetico, ma in questo caso specifico è l'expert face di Real Techniques. Si sfuma non bene, deppiù. Il risultato è naturale e luminoso, è uno di quei prodotti da ricomprare finchè morte non ci separi. #sapevatelo

Foundation primer di Laura Mercier
Niente, questo è il mio primer preferito di sempre. Innanzitutto non ha la consistenza spessa di tantissimi primer, lo definirei un gel, ecco. Non lascia una sensazione di pesantezza sulla pelle quando lo si indossa e mi affido totalmente a lui quando so che la base mi deve durare dall'alba al giorno dopo. Non mi è mai piaciuto fare le sei del mattino per andare a ballare, ma credo che lo farei solo per mostrare al mondo il mio make-up intatto a fine giornata. Vi dirò che non mi cambia particolarmente la faccia, non dà l'effetto pialla di alcuni primer/filler (vedi Porefessional di Benefit, vedi Clinique Pore Minimizer, vedi Clarins Instant Smooth), ma forse è per questo che lo preferisco: l'effetto è meno finto. C'è da dire che su una pelle matura, se lo scopo è quello di riempire un po' le rughette, non lo utilizzerei. 

Estée Lauder Pure Color Illuminating Powder Gelée che era uscita con la collezione Modern Mercury.
*sospiro* che dire. Io con questa mi ci illuminerei pure i talloni. La uso quando voglio un effetto wow, ma l'ho utilizzata molto anche da sola come ombretto oppure come illuminante sotto l'arcata sopraccigliare con un make-up occhi tutto opaco, per esempio. Perché l'effetto è veramente visibile. Insomma, se vi piace un risultato discreto allora evitate di comprare prodotti come questo.

Illuminante di Estée Lauder (si nota il vano tentativo di non rovinare la cialda prelevando il prodotto sempre nello stesso punto?) e bronzer Chanel

Cipria Madina Crystal Glass
Ve ne avevo parlato qui, adoro questa cipria e mi fa sentire veramente con la faccia perfetta. Inizialmente l'ho sfruttata tantissimo, ora la alterno un po' di più ma se voglio un risultato coi fiocchi è lei che prendo!

Guerlain Rouge Automatique in Liu 
Questo non è un rossetto, è un orgasmo travestito da rossetto. 
Uno di quei prodotti che usi poco per paura che si rovini. Uno di quei prodotti che quando lo indossi ti senti un po' sul red carpet tra i flash dei giornalisti. 

Da lì a rendersi conto che il red carpet è in realtà l'asciugamano rosso scivolato dal portasalviette e che i flash sono i raggi solari che filtrano dalla tapparella scassata è un attimo. 

Ma comunque dicevo.
Io questo rossetto l'ho ricevuto qualche Natale fa ed è uno di quei rossi pieni e corposi e intensi e pigmentati all'ennesima potenza e deciso e brillante, potrei continuare fino a domani. Gli voglio veramente bene. 

Dite la verità, vi siete un po' commosse eh? Vi conosco, io lo so che adorate il rosso :D
Qua la mano *___*
Una menzione speciale alla Dramina che ha creato il tag e alle altre chiedo: cosa pensate dei miei 5 prodotti va-va-voom? E del rossetto? :P
A prestissimo!


giovedì 25 aprile 2013

Laura Mercier Secret Camouflage: review

Il correttore Secret Camouflage di Laura Mercier compare ripetutamente non solo tra i preferiti degli appassionati di make-up, ma anche e soprattutto di chi, grazie al make-up, ha costruito la propria carriera. Professionisti con esperienza anche trentennale, esperti del settore che giurano sulla resa di questo correttore e che non possono farne a meno. 

Dal basso della mia piccola esperienza cercherò di fornirvi anche il mio punto di vista.
Dopo una serie di ricerche online, ho scelto il colore SC-3, sappiate però che ne esistono otto, tutti  contenenti due tonalità di correttore. Vediamo la mia.


Scheda tecnica:
Secret Camouflage, colorazione SC-3
Quantità: 5.9 gr
PAO: 18M
Dove si trova? sullo store online italiano Saccani, ma anche in alcune città tra cui Genova (profumerie Caleri), Milano (La Rinascente in Duomo, presso la farmacia Legnani e all'Hotel Excelsior in Corso Vittorio Emanuele) e mi dicono anche a Torino (da Floris House in via Cavour), Roma (La Rinascente, Galleria A.Sordi), Palermo (La Rinascente, Via Settimo) e Bologna (da Elisir in via San Felice 25/D)
Quanto costa? io l'ho comprato su Beautique a circa 25£
Altro da dire? è Made in USA
Inci: (SC-1 – SC-8): Diethylene Glycol, Diethylhexanoate/Diisononanoate, Paraffin, Hydrogenated Polyisobutene, Octyldodecanol, Ethylhexyl Isononanoate, Euphorbia Cerifera (Candelilla) Wax (Candelilla Cera), Polymethyl Methacrylate, Copernicia Cerifera (Carnauba) Wax (Cera Carnauba), Phenoxyethanol, Glyceryl Stearate, Tocopherol, Isopropyl Myristate, Oleth-10, Retinyl Palmitate, Ascorbyl Palmitate, Water (Aqua), Silica, Chamomilla Recutita (Matricaria) Flower Extract, Honey Extract (Mel), Potassium Sorbate, Hexylene Glycol, Caprylyl Glycol, Tetrapeptide-14, Titanium Dioxide (CI 77891), Iron Oxides (CI 77492), Mica (CI 77019). May Contain (+/-): Iron Oxides (CI 77491, CI 77499), Ultramarines (CI 77007). 

Non voglio soffermarmi sul packaging perché lo trovo di scarsa importanza per un prodotto valido come questo correttore. Potrebbero anche vendermelo dentro un vasetto di yogurt, per quanto mi riguarda :D
L'apertura dell'astuccio compatto dentro cui è conservato il correttore è piuttosto sicura, a scatto, e al suo interno è presente uno specchietto quadrato che torna sempre utile (specie alle talpe come me).

Cosa mi piace?
Tutto. Inizio dalla consistenza: la pasta è molto dura e asciutta, ed è ciò che lo fa resistere bene sul viso nell'arco della giornata. Per lo stesso motivo, però, ne sconsiglio l'uso nella zona perioculare e credo, allo stesso tempo, che non sia nemmeno stato pensato per correggere questa zona, sebbene conosca persone che lo fanno e che si trovano bene. Io trovo che per via della secchezza della pasta tenda ad evidenzare qualunque linea nei pressi delle occhiaie, perciò lo uso solo ed esclusivamente per correggere macchie e discromie del viso, preferendo un correttore liquido per la zona perioculare.

Le due tonalità di correttore possono essere miscelate per creare il punto di colore desiderato. Nella SC-3 la cialda più grande ospita il correttore più giallo, quella più piccola il correttore più rosato, tuttavia non sono tonalità spiccatamente calde nè fredde. La pigmentazione alta permette di utilizzarne davvero pochissimo alla volta, inoltre l'applicazione risulta a prova di principiante, essendo facile ammorbidirne i contorni con il solo aiuto delle dita, picchiettando. E qui entro nel merito degli strumenti che utilizzo con questo correttore: da un qualunque pennello sintetico a lingua di gatto, al pennello da eyeliner, fino ad arrivare al 217 di Mac [che ha setole che esercitano una certa resistenza (ha senso ciò che dico? mi spiego meglio: un pennello con setole più morbide o che tendono a schiacciarsi in punta non riuscirebbe neanche a prelevare una pasta dura come quella del Secret Camouflage)]. Ricordate, comunque, che è un prodotto che va lavorato un po' prima di essere applicato, soprattutto con un pennello come il 217, tra tutti. Detto questo... vanno tutti bene, a seconda del caso.

Il mio preferito? Il pennello da eyeliner, sottile, per correggere punto per punto. Il mio modo di vedere il trucco mi porta ad utilizzare il correttore per il viso sempre dopo aver steso il fondotinta, mai prima, o proprio in rari casi (in presenza di rossori, per esempio). In condizioni "normali", dove per "normale" intendo una pelle con alcune imperfezioni come brufoletti o macchie post-brufolo o altre lievi pigmentazioni, preferisco sempre usare prima il fondotinta, osservare quanto della discromia è già stato neutralizzato e poi, eventualmente, usare il correttore al di sopra.

Il finish è opaco, si nota anche in foto, ma per quanto dura possa essere la pasta è pur sempre un prodotto cremoso, perciò va fissato con una cipria. Io non ho alcun problema di durata col Secret Camouflage. Ora capisco perfettamente perché è così indispensabile per molti :-)

Cosa non mi piace?
Niente. Mi piacerebbe pagarlo 1€, certo, ma non è possibile, e comunque anche se costa un po' lo ricomprerei finchè morte non ci separi. Ecco.

Bene, spero di non avervi annoiate ma soprattutto di avervi fornito la mia opinione in modo chiaro.
Lo conoscete? Lo possedete? Vi piace? Vi sta sulle balle?  
A presto!

domenica 2 dicembre 2012

Preferiti di Novembre!

Ecco una tipologia di post che vorrei curare più spesso. Il fatto è che, bene o male, quando ho un prodotto "preferito" tende a rimanere tale per molto tempo, cosicché da un mese all'altro la lista dei più utilizzati non varia molto. Oggi rientrano in questa lista alcuni prodotti di cui non vi ho mai parlato, perciò eccomi qui, a dirvi qualcosa di nuovo.














domenica 11 novembre 2012

TAG: Qual è il tuo preferito?

Ho visto questo tag da Misato. Io sono indecente con i tag perché devo recuperarne tantissimi. Non si fa, non si fa, lo so. Mi inginocchio, chiedo scusa, supplico perdono!

Questo mi stuzzicava proprio perché è una raccolta di preferiti del make-up non indifferente perciò ready, set, go.

01) Qual è il tuo primer occhi preferito? 
Too Faced Shadow Insurance, hands down. Nemmeno il primer potion di Urban Decay, sebbene mi sia trovata bene, lo supera. Non sono nemmeno particolarmente fan della versione Eden sempre di Urban Decay perché è troppo "correttoresca" :D troppo pesante, troppo asciutta. La uso proprio ogni tanto, ma non la ricomprerei.

02) Qual è il tuo mascara preferito? 
Il Multi-dimension di Essence mi piace molto, ma il fatto è che mi trovo bene con molti mascara. Forse potrei citare il peggiore, ma non è questa la sede giusta :D Anche quelli di Maybelline mi soddisfano molto solitamente. Ora sto finendo l'Iconic di Dior che inizialmente non mi diceva niente mentre ora ho imparato ad apprezzarlo. 

03) Qual è il tuo eyeliner preferito? 
Beh, senza dubbio tutti i fluidline di Mac. Intoccabili.

04) Qual è il tuo ombretto preferito?
Uno? No dai, impossibile. Cranberry di Mac? Il pearl 423 di Inglot (qui)? Come posso sceglierne uno? Non si fa, #sapevatelo.

05) Qual è la tua matita nera preferita?  
Feline di Mac è amorissimo. La Zero di Urban Decay anche, mi dura anche di più nella rima interna ma non ha lo stesso carisma della prima :D

06) Qual è la tua matita colorata preferita? 
In assoluto tutte le pearlglides di Mac (prima o poi le compro tutte) e anche le double glam di Kiko.

07) Qual è la tua matita per sopracciglia preferita? 
Anch'io come Misato adoro la Lingering di Mac. 

08) Qual è il primer viso preferito? 
Quello di Laura Mercier, per tutta la vita. La versione normale.

09) Qual è il tuo fondotinta preferito? 
Al momento la Skin base di Illamasqua (awwww), ma amo anche la versione original del fondo in polvere di BareMinerals. Strano che io dica ciò da non amante delle polveri, ma chevvedevodì! Ci sono andata avanti tutta l'estate...

10) Qual è la tua crema colorata/BB cream preferita? 
Quella di Maybelline Dream Fresh non è affatto male, e lascia una bella sensazione di freschezza. Comunque in via generale non sono un'amante della categoria.

11) Qual è la tua cipria preferita?
La Crystal glass di Madina!

12) Qual è il tuo blush preferito? 
Oh mamma. Brit wit di Mac è in crema ed è impareggiabile. Luminoso, soft, si sfuma col pensiero, bellissimo. In polvere invece Melba e Utterly game sempre di Mac.

13) Qual è la tua terra preferita? 
Bronzer, la Mosaique di Clarins. Oh sì!

14) Qual è il tuo illuminante preferito? 
Il Dewy glow di Jemma Kidd :)

15) Qual è il tuo correttore preferito? 
Select moisturecover di Mac tutta la vita, per le occhiaie. Non adatto a chi ha bisogno di una coprenza più elevata. Lo adoro perché è luminoso e leggero e non appesantisce lo sguardo. Per il viso ho iniziato ad usare di recente il famoso Secret Camouflage di Laura Mercier e per il momento posso dire che è tutto un altro mondo.

16) Qual è la tua matita labbra preferita? 
Mmh, non ne ho una preferita in particolare ma come matita che su di me va bene giusto per dare un po' di definizione direi la Oak di Mac.

17) Qual è il tuo gloss preferito? 
Mah... sono una fan sfegatata dei rossetti... Gloss, a dire il vero, ne uso pochi. Perché dopo un po' mi danno terribilmente fastidio. Mi era piaciuto un gloss di Clarins, che serviva da perfezionatore per le labbra: Eclat Minute.

18) Qual è il tuo rossetto preferito?  
E vabbè dai. Ci risiamo. Ne ho tanti, mi dispiace, perciò inizio con l'elenco: Rebel di Mac. Petals & Peacocks di Mac. Liu di Guerlain. I rossetti della mia adorata Estée Lauder.

19) Qual è la tua tinta labbra preferita? 
Ho provato alcune tinte carine, ma quella perfetta non l'ho ancora trovata.

20) Qual è il tuo smalto preferito? 
Anche qui ce ne sarebbero. Come qualità credo di essermi pazzamente innamorata di tutti i Leighton Denny che ho. Ma anche i China Glaze presi di recenti sono sensazionali. Deve arrivarmi il mio primo Illamasqua, ne dicono meraviglie, vi aggiornerò :) Ah sì, è Charisma!
PARLIAMONE.

Dai, questo tag è facile... raccontatemi qualcosa dei vostri preferiti con un commento o, se preferite, preparando un post :)
Baci preferitissimi :D