Visualizzazione post con etichetta thebalm. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta thebalm. Mostra tutti i post

lunedì 10 dicembre 2012

TAG: "Tanto non lo comprerò mai!"







Ho visto questo tag su alcuni blog mooooooolto tempo fa. A dire il vero ero anche convinta di averlo già fatto a mia volta e invece no, sono solo pazza.

L'ultimo che ho letto in ordine di tempo è quello di Misato, che evidentemente, visti i precedenti, mi influenza molto tagghisticamente parlando :D

Hai mai acquistato...

- Il sapone di Aleppo? 
No, qualcuno mi illumini!

- Il Cleanse&Polish di Liz Earle?
Sì, ben due volte. Mi sono trovata stra-bene, a differenza di quella robaccia di nome skin tint.

-L'Elicina?
Sarebbe quella che contiene bava di lumaca? No e non ho intenzione di farlo! Ma poi, esattamente, a cosa serve? :D

-Lo struccante bifasico "Fior di Magnolia"?
No, a dire il vero non l'ho mai visto in giro. I bifasici però mi piacciono, quindi se la trovassi probabilmente considererei l'acquisto.

-Gli ombretti Neve Makeup?
Sì, tranne quelli compatti.

-Una BB Cream?
Solo una europea, quindi finta BB cream :D

-Il Primer Potion di Urban Decay?
Più di una volta, ma ora mi trovo meglio con lo Shadow Insurance di Too Faced.

-Almeno una delle due Naked palette di Urban Decay?
Solo la prima, comprata appena arrivata da Sephora usufruendo di uno sconto. La trovo davvero valida e intelligente, però l'hanno copiata in troppi e la stessa UD ha anche un po' rotto con tutte 'ste Naked-variazioni. Abbiamo capito. Mobbastaveramente però.

-Le 24/7 di Urban Decay?
Sì e mi piacciono parecchi(ssim)o.


lunedì 1 ottobre 2012

Cose da non buttare mai.

Sono qui che rovisto tra i miei cassetti. Quando compro un prodotto di make-up non butto mai la scatolina in cui viene venduto. Lo faccio perché è nuovo e la mia mente bacata vuole tenerlo con sè ancora un po', anche senza farsene niente. E la cura con cui ripongo tutto in ordine mi preoccupa anche un po'.

{cerca il numero di qualche psicologa}

Quindi arrivo ad un certo punto, più in là nel tempo, che tanta scelta non ce l'ho: o cestino, o cestino. La carta nel sacchetto della carta. Ergo mi ritrovo a fare pulizie ogni tot mesi per buttare via tutto ciò che non serve più. Altrimenti prima o poi le famose scatoline si impossessano di me e addio blog.

Durante il mio personalissimo processo di smaltimento confezioni mi sono ritrovata a dividere scatole, scatoline e scatolette in categorie che non riuscirò mai a buttare:

1) Categoria "Perché Mac è sempre Mac":
Sopra da sx: Give me Liberty of London, Venomous Villains e sotto Graphic Garden, Magic Mirth & Mischief
Sotto da sx: Surf, baby!, Hello Kitty, Wonder Woman

Glitter & Ice
Da sx: Wonder Woman, Surf,baby!, Style Warriors, Viva Glam Cyndi, Style Warriors

2) Categoria "Packaging intelligente" (scatolina magnetica):
LilyLolo eyeshadow x3



















3) Categoria "La prima volta non si scorda mai"
In alto da sx: Sugarpill eyeshadow, Illamasqua pigment
Al centro da sx: New Cid i-cheek blush trio, Nars blush
Sotto da sx: TheBalm Liquid TimeBalm concealer, Elizabeth Arden Eight hour cream lip protectant stick
















4) Categoria "Ricordati di quanto costano"
Da sx: Soleil tan de Chanel (regalissimo), YSL blush (regalissimo), Guerlain Météorites
Sotto: mascara Guerlain Le 2















Insomma, questa è una parte di ciò che vive nel mio cassetto magico: confezioni che, per quanto apparentemente prive di significato, mi ricordano una collezione (e quindi un periodo, ad esempio quelle natalizie di Mac mi ricordano immancabilmente le strade piene di luci e la neve), persone che conoscono i miei gusti e mi fanno bellissimi regali, o più semplicemente momenti della vita in cui ho raggiunto un risultato tanto desiderato e mi sono concessa un premio :-)

Mi piacerebbe addirittura fare partire un tag, ma sono la prima a doverne recuperare quarantamila quindi evito :D

EDIT:
Tag sì o tag no? Facciamo così: se vi ho dato un'idea preparate anche voi un post con le vostre scatoline e taggatemi da qualche parte così non rischio di perdermelo! :D

Se vi va raccontatemi di ciò che conservate gelosamente nel cassetto del packaging :)
Baci profumatissssssimi.

venerdì 15 giugno 2012

Swatch day #8 : TheBalm Meet Matt(e) palette

...e per le amanti degli ombretti opachi ecco la palette tutta opaca proposta da TheBalm. Con un gioco di parole molto sfizioso vi presento Matt, la cua immagine sorridente campeggia sulla palette Meet Matt(e)!

Ho colto l'invito di un'amica che si è offerta di comprarmi qualche prodotto TheBalm per provarla. Non è stato l'unico acquisto fatto (gah!) ma ve ne parlerò presto.

Bando alle ciance e ciancio alle bande: la palette contiene 9 ombretti tutti opachi che non ho ancora avuto modo di provare sugli occhi. La prima impressione però è positiva: gli ombretti sono tutti scriventi ad eccezione del rosa chiaro con cui ho fatto un po' più di fatica. Non sono particolarmente polverosi ma non hanno nemmeno quella texture setosa che contraddistingue molti ombretti di altre marche, a mio parere prima fra tutte Urban Decay. 

I colori non sono dei più vivaci. Il primo trio in alto consente di ottenere un look "basic" e naturalissimo, con un beige, un nocciola e un marroncino scuro. Gli altri colori della palette, se escludiamo il rosa, possono essere utilizzati per scurire qualche ombretto shimmer o molto brillante. Date le dimensioni della palette, che sta in una mano ed è sottile, trovo sia carino portarsela sempre dietro e utilizzare i colori più scuri per la piega o per uno smokey. Se poi vi piace il look total matte allora è perfetta anche da sola perché contiene anche colori chiari da usare come illuminanti. 

La palette è made in the Usa e contiene, in totale, 9.5 grammi di prodotto. Il prezzo è di circa 24€. L'esterno è in cartone, si apre tipo libricino e contiene anche uno specchietto e un pennellino doppio che non amo particolarmente. 

giovedì 29 marzo 2012

Review: TheBalm - Liquid TimeBalm spot concealer


"Ilaria alla ricerca del correttore perfetto": questo potrebbe essere il titolo di una saga parzialmente dedicata alle mie avventure cosmetiche. Non c'è dubbio che io cerchi costantemente il Signor Correttore, ma una cosa l'ho capita: nessuna imperfezione sarà mai coperta al 100%, a meno che non vi chiamiate Lisa Eldridge, e questo non è decisamente il mio caso :D