mercoledì 27 marzo 2013

BareMinerals fondotinta compatto della linea Ready: review

Pochi mesi fa sono uscita allo scoperto con la recensione sul fondotinta in polvere di bareMinerals, la versione Original. Ebbene sì, come vi dicevo in quell'occasione, non avrei mai creduto possibile che una polvere potesse funzionare per il mio tipo di pelle (per la cronaca ora è normale a tendenza secca, ma in passato molto più secca rispetto a oggi) ma ho provato e mi sono innamorata di bareMinerals.
Ecco, il tempo di scrivere quella recensione che Qvc decide di farmi venire un colpo proponendo, allora in anteprima per l'Italia, il fondotinta compatto di bareMinerals della linea Ready (sì, quella che viene osannata in ogni parte del mondo dalla sua uscita). 
Tempismo perfetto Ila, brava. ClapClapClap.

Potevo forse lasciarmelo sfuggire? No, e mai decisione fu più saggia. A mezzanotte e 03 lo avevo già ordinato, insieme al pennello consigliato per l'applicazione. Il tempo di dormirci su e al mattino era esaurito. Forse ho annusato bene!

Modalità logorroica: off.
Ora facciamo i seri.


Scheda tecnica:
bareMinerals fondotinta compatto linea Ready SPF20
Colorazione: R250 (leggermente rosata per me che sono NC25 nel Pro Longwear di Mac, niente di tragico, forse ci vorrebbe l'R230)
Prezzo: 25,30€ su QVC // 28,50 da Sephora
Quantità: 14gr
PAO:12M
Inci: Boron nitride, Titanium dioxide, Octyldodecyl stearoyl, Caprylic/Capric triglyceride, Glycerin, Magnesium silicate, Silica, Nylon-12, Humic acids, Rosa canina fruit oil, Jojoba esters, Corallina officinalis extract, Lecithin, Betaine, Algae extract, may contain (+/-): Mica, Zinc oxide (CI77947), Bismuth oxychloride (CI77163), Iron oxides (CI 77491, 77492, 77499)


Premessa: se siete insicure sulla colorazione trovo che acquistare certi prodotti (tipo i fondi, i correttori e in generale il make-up) su QVC sia una garanzia, perché entro 30 giorni si possono restituire anche se sono stati utilizzati, naturalmente ottenendo il rimborso.


Il fondotinta si presenta in polvere pressata. Quando si tocca la consistenza è, appunto, quella di una polvere; in realtà, una volta a contatto con la pelle, si fonde meravigliosamente bene, lasciando spazio a una texture decisamente più morbida al tocco, come se diventasse una crema, senza però diventare appiccicosa nè pesante sul viso. L'aspetto che mi ha sorpresa da subito è stata la facilità di applicazione. Io lo applico col pennello consigliato, obliquo e dalle setole sintetiche fittissime, che trovo azzeccato. Si tocca una volta sola la cialda e poi si stende il prodotto sul viso. Si sfuma senza alcuna difficoltà, trovo l'applicazione fan-ta-sti-ca. Se mi conoscete un po' sapete che utilizzo questi termini di rado, molto di rado. La coprenza è modulabile. Io trovo che si adatti ad ogni necessità o quasi, mi spiego meglio: se avete bisogno solo di uniformare l'incarnato allora una applicazione basta e avanza; se avete bisogno di più coprenza continuate a costruire il colore fin quando lo ritenete necessario. Tanto per capirci, nelle scorse settimane ho avuto una piccola macchia post brufolomortaccisua, la solita macchietta viola/rossiccia, avete capito ciò che intendo, temo. Ecco, in percentuale l'ha coperta un buon 80%, quindi una coprenza che va da leggera a medio-alta. Non un full-cover, ovviamente. Il finish è luminoso, dà vita al viso, insomma il mio preferito. Forse tra i due fondi - quello in polvere e quello compatto - ottengo più luminosità col primo nella versione Original, che rimane un ottimo fondotinta e che a questo punto preferirò in estate perché in polvere (sebbene vi abbia già raccontato di quanto si comporti bene anche in inverno).
La durata è eccellente, tanto che pur avendolo testato sia in combo con un primer che senza, tendo comunque ad indossarlo senza. Non mi lucido e non noto crolli di impalcature nemmeno a fine giornata. Tenete sempre presente che ho una pelle normale a tendenza secca, però.

So che alcune tra voi sono sensibili al boron nitride presente in prima posizione nell'inci, perciò state attente. C'era davvero bisogno di dirlo? No. Vabbè, ormai è fatta :D 

Ho amato e amo il fondo in polvere e amo anche di più questa versione compatta.
bareMinerals, vedi di non fare uscire fondi per un bel po' :D

Voi lo avete provato? Lo farete? Sì? No? Forse? Che te frega? Fatemi sapere :)
A presto!

martedì 26 marzo 2013

The Body Shop e Leona Lewis insieme per la collezione Primavera 2013

Sarà che trovo Leona Lewis di una bellezza disarmante, sarà che amo ogni make-up che realizzano su di lei, sarà che di questa collezione The Body Shop mi è piaciuto immediatamente il packaging e i colori che la compongono, che non posso non mostrarvi qualche immagine :D

Carina davvero, non saprei dirvi cosa mi incuriosisce di più :-)

Eccovi qualche prezza della collezione Leona Lewis, che sarà disponibile online a partire dall'8 Aprile:

Lip Gloss (12€) : regala alle labbra un velo extra lucido e scintillante di colore. Questo gloss leggero e non appiccicoso si presenta in quattro tonalità: Bronze, Coral, Petal e Fuchsia. 

Palette Shimmer (20€) : le palette Blush e Bronze conferiscono immediatamente all'incarnato una luce rosata o un radioso aspetto abbronzato. Presentano tre luminose tonalità in polvere compatta e un delicato design che riproduce un cervo, simbolo della collezione. I prodotti possono essere utilizzati singolarmente o miscelati fra loro per effettuare contouring ed illuminare le tempie.

White Musk Libertine (a partire da 15€): emana una seducente aria di mistero e avventura. In questa fragranza briosa e sensuale un'inebriante miscela di muschi tra le note di testa, cuore e fondo incontra le deliziose note di lokum (il popolare dolce turco), crema chantilly e orchidea chysis. Disponibile nella versione eau de toilette e eau de parfum.

Pennello Fard (18€): pensato per la nostra palette shimmer, questo corposo pennello dalla punta arrotondata è perfetto per scolpire, sfumare e stendere il prodotto. Le morbide setole sintetiche sono cruelty-free.




































Questa botta di rosa ci voleva proprio! :D
Illuminiamo queste giornate grigie che sembrano non abbandonarci più.
Sciò! Pussa via.

Vi piace qualcosa? Che ne dite?
A presto!

mercoledì 20 marzo 2013

TonyMoly Petite Bunny Gloss Bar

Premiate la mia sincerità: ho comprato questo gloss solo per il packaging.
Dai. Guardatelo.







martedì 19 marzo 2013

Illamasqua Powder Blusher Duo in Lover/Hussy

Ecco qua. Il mio primo blush Illamasqua.
Il problema è che temo non sarà l'ultimo!

Qualche mese fa chiesi consiglio sulla mia pagina Facebook, ero in procinto di fare il mio primo ordine Illamasqua ed ero curiosa di conoscere i vostri consigli. La maggior parte dei commenti mi suggeriva di provare almeno un blush. E io, siccome seguo sempre i consigli, ma anche aiutata da un interessantissimo sconto, l'ho fatto :D

Scheda tecnica:
Illamasqua Powder Blusher Duo in Lover/Hussy
Dove lo compro? sul sito web Illamasqua, ma hanno qualcosa anche su Asos
Quanto costa? a prezzo pieno 26£ (circa 30€ al cambio attuale)
Quantità? 2 x 2gr
PAO: 18M
Inci: TALC, DIMETHYLIMI- DAZOLIDINONE RICE STARCH, MICA, AQUA (WATER), MAGNESIUM MYRISTATE, PROPYLENE GLYCOL, OCTYLDODECANOL, ISOPROPYL MYRISTATE, GLYCERYL STEARATE, PHENOXYETHANOL, PEG-150, SILICA, RICINUS COMMUNIS OIL (RICINUS COMMUNIS (CASTOR) SEED OIL), CETEARYL ALCOHOL, QUATERNIUM-26, METHYLPARABEN, GLYCERYL RICINOLEATE, ETHYLPARABEN,CERA CARNAUBA (COPERNICIA CERIFERA (CARNAUBA) WAX), CANDELILLA CERA(EUPHORBIA CERIFERA (CANDELILLA) WAX), SODIUM CETEARYL SULFATE, STEARIC ACID, PROPYLPARABEN, CERA MICROCRISTALLINA (MICROCRYSTALLINE WAX), TETRAHYDROXYPROPYL ETHYLENEDIAMINE, PARAFFINUM LIQUIDUM (MINERAL OIL), CETYL ALCOHOL,CERA ALBA(BEESWAX), PARFUM (FRAGRANCE) AND MAY CONTAIN: [+/- TITANIUM DIOXIDE CI 77891, IRON OXIDES CI 77491, CI 77492, CI 77499, CARMINE CI 75470, ULTRAMARINES CI 77007, RED 36 CI 12085,  YELLOW 5 LAKE CI 19140, RED 7 CI 15850, RED 21 LAKE CI 45380, BISMUTH OXYCHLORIDE CI 77163, YELLOW 6 LAKE CI 15985, MANGANESE VIOLET CI 77742, FERRIC FERROCYANIDE CI 77510, RED 40 LAKE CI 16035, RED 27 LAKE CI 45410] MAY CONTAIN CARMINE AS A COLOUR ADDITIVE. STOP USE IF IRRITATION OCCURS. 
Altro da dire? Made in Germany

Quello che si dice sui blush di Illamasqua è vero. Hanno tanti aspetti positivi, per me tutto ciò che si potrebbe volere da un blush:

- ottima pigmentazione;
- ottima sfumabilità;
- ottima durata;
- varie ed eventuali (tipo che costi 1€? no, questo aspetto non ce l'hanno)

La pigmentazione non è tutto. Lo dico perché a volte mi capita di vedere video o leggere recensioni dove, una volta accertata la pigmentazione, fatto: il prodotto è promosso. Ma non credo possa bastare. Un prodotto che ha un'ottima pigmentazione può rivelarsi una merda un incubo da sfumare, per esempio. Oppure può essere pigmentato sulla mano ma perdersi sul viso, oppure ancora può essere farinoso e cadere ovunque tranne che dove volete voi. Insomma, nel constatare un'ottima pigmentazione credo sia bene tenere conto di altri potenziali problemi del prodotto. Ecco, questo blush di Illamasqua non solo è pigmentatissimo, tanto che io preferisco sempre usare un pennello a setole poco dense e piuttosto svolazzanti oppure un duo fibre per l'applicazione, ma è anche incredibilmente performante. Si sfuma che è un amore. Raramente ho usato polveri compatte di così facile sfumabilità. Mi vengono in mente i fantastici ombretti di Inglot, ma sono ombretti per l'appunto, e non ho mai provato un loro blush. Con questo non mi accorgo nemmeno di sfumare, fa quasi da solo. Si sa, poi, che con colori così accesi, è un attimo ritrovarsi il pataccone in faccia. Poi è deliziosamente opaco. Questo aspetto per me renderebbe elegante anche un blush nero applicato a dovere. Ma vi parlo da non amante dei brillini in faccia. De gustibus! :D
Un altro aspetto positivo di questo prodotto è che, pure indossandolo alle 7 del mattino, la sera è ancora lì. Insomma... io non ne faccio più a meno. Un blush di medesima qualità l'ho trovato solo con Nars... ce ne sarebbe da dire, ma devo contenermi perché voglio concedergli la giustizia che merita in un'altra review. Vi dico solo che, per me, pur essendo un prodotto di certo non economico, vale ogni euro. Io sono della scuola del meglio pochi, ma buoni. Certo, poi io la prima parte della frase non la metto in pratica coff coff coff, ma ci siamo capite. A memoria l'unica vera cantonata presa con un blush, sebbene ne abbia altri che mi lasciano indifferente, fu con Essence, che a forza di "ma sì, costa tre euro" sono stipendi che partono. Quindi ho smesso e ora cerco di rendere i miei acquisti anche degli investimenti, quando possibile, anche se in questo caso fu uno sconto del 60% a convincermi. Ora che l'ho provato,  però, posso solo consigliarvelo.

Se avete qualche prodotto Illamasqua in polvere fatemi sapere, sono molto curiosa. Oppure se avete provato i blush e se vi siete trovate bene/male :-)
A presto!

venerdì 15 marzo 2013

Il magico mondo delle chiavi di ricerca #3

Il tempo vola e siamo già alla terza puntata della rubrica sulle chiavi di ricerca, che esce ogni mese. C'è da dire che mi regala grandi soddisfazioni, spero che a voi strappi una sana risata :D

Si (ri)comincia!

Bella domanda
  • ricevere in regalo make up? - ma certo
  • esempio di apertura fondotinta bare minerals - gira il tappo. F-f-fatto?
  • quando conviene comprare su qvc - non so, tipo a mezzogiorno? 
  • come centrifugare il mio yogurt - ti cerco il numero di Cracco, spè.  
  • come vengono le spedizioni di beautybay - a piedi.
  • palette sephora primal instinct dove trovarla - da Sephora?
  • come si presenta un fondotinta quando è scaduto - Piacere, sono un fondotinta scaduto.
  • esiste un correttore rosso per coprire i lividi? - WTF?  
  • sito dove acquistare barry m? - Barrym.com, giuro.
 
Strani siti
  • www.qvc.laura geller puntata odierna
  • www.qvc.it differenza primer tra laura geller e new cid   

Un nome, una certezza
  • diego della palma diego per te - perché io valgo.   

Io te lo dico
  • alpha h age delay crema notte schiarisce le macchie - grazie per l'info! ^__^
  • cofanetto sephora 29.90 - perfetto.
  • dove acquisto astareal - non tenermi sulle spine. 
  • il fondotinta illamasqua funziona - nell'impasto della torta no. 
  • i gel di sbc non mi piacciono - bisogna farsene una ragione. 
 
Questioni di principio
  • asos prodotti esauriti non riassortiti - che stronzi

Problema diffuso
  • sopracciglia mosse e diverse tra loro - bel macello.
  • sopracciglia regolari - vai così che vai bene!
  • ascendente sopracciglio - dipende da che ora è nato.
  • spazio tra i due sopraccigli - l'importante è che ci sia.
  • laura mercier sopracciglia - non gliel'ho guardate.

I precisi
  • a un anno dopo trattamento acido posso asare creme esfolianti - le passo la segretaria.
  • rouge bunny rouge liquid foundation - milk aquarelle # almond milk parfait ( nc20 ) - se insisti.
  • correttore universale aranciato ingredienti - ahh, la globalizzazione. 
  • cosmetici mac con pigmenti solo occhi nomi di colori - solo occhi eh. 
  • come fare una buona skin care pelle secca viso mattino e sera - ottimo proposito. 

Imperativi
  • acquista alpha h in italia - signor sì, signore!
  • concealer comprare - subito!

Sviste
  • beauty bau eve pearl - woof, woof!   

Gli incompresi
  • youtube trucco fard per volti magri - se te lo dicessi poi dovrei ucciderti.
  • truccarsi in via madonnina milano - non so quanto sia comodo, ma puoi provare.
  • eaeyio kr e vdtnui - mi spiace. 
  • catalogo pigmenti mac - tipo Avon? 
  • chiedimi se sono felice frasi - Giacomino, ti prego, scarricamela! Scarricamela!
  • coprire con camouflage una sopracciglia tatuata marrone scuro - e l'altra?
  • correttore occhiaie bluastre didiego della palma che non fa righe - capito?
  • illamasquablush clio - MimiOscar blush.
  • mac ombretto con le dita - devo essermelo perso, troppe collezioni.
  • ombretti verdi macswatch e on eyes - oh yeah!
  • il blog di lo make up - con tante review di lo blush.
  • illusiono trucchi - solo quando te lo dico io.
  • occhiaie viola o marroni che differenza - beh, c'è una bella differenza.
  • perchè si usa la cipria bianca - esatto, perché.
  • profumeria grasso balsamo viso d angelo - prova a telefonare prima.
  • trucchi essence da comprare on lane - a Londra magari.
  • coda sopracciglia - serve un elastico?
  • il fuxia ti dona link facebook - grazie ^__^ ora vado a vedere. 
  • espositori usati make up - dimmi, perché?
  • fondotinta per televisione - direi molto nero...
  • la linea che demarca le occhiaie - sì. 

THE BEST? 

A) i capelli non si arricciano più - prova con l'arricciaspiccia.   
B) o poche sopracciglia - o, noooo :(
C) solo io uso il mac 217 per mettere ombretto direttamente? - coraggio, il tempo cura ogni ferita.


Siete sopravvissute?!
Ma soprattutto... mi eleggete la migliore? :D
A presto!

giovedì 14 marzo 2013

In compagnia di Qvc Italia, bareMinerals, Nails Inc e Hydroxatone

Grazie a Qvc Italia che ha organizzato qualche ora in compagnia di alcune beauty blogger ho potuto vedere da vicino un tripudio di prodotti - tra cui alcune novità - firmati bareMinerals, Nails Inc e Hydroxatone.

A presenziare per bareMinerals non poteva che esserci Umberto Spinelli, il quale ci ha illustrato il funzionamento di alcuni nuovi prodotti, a partire dal fondotinta compatto della linea Ready lanciato da QVC in anteprima per l'Italia il 26 Gennaio scorso per finire con il Pure Transformation Night Treatment, una novità in tutti i sensi, visto che il mercato per il momento non offre nulla di simile. Viene offerto in 4 tonalità ed è sostanzialmente un trattamento notturno che riduce i pori e minimizza le imperfezioni del viso, un vero e proprio make-up notturno assolutamente no-transfer (provato e assicurato da Umberto stesso, nessun segno sul cuscino!) da utilizzare come ultimissimo step prima di andare a letto, suggerito anche a coloro che, nemmeno a casa, desiderano vedersi - o farsi vedere - completamente struccate. Simpatico il packaging con pennello (morbidissimo) incorporato nel tappo. Interessante!

Qui alcune foto... sbirciate! :-)


Il fondotinta compatto che mi ha conquistata, nelle due foto in alto. Dovete sapere che quando fu presentato a Gennaio io ho riflettuto sull'acquisto per circa mezzo minuto, poi l'ho ordinato. Mi è bastato guardarlo mentre veniva applicato sulla modella. Sappiate che è da allora che lo uso e non l'ho più lasciato. L'ho comprato insieme al pennello consigliato, di cui vi parlo tra qualche riga.



A destra Umberto Spinelli che parla del pennello obliquo a setole sintetiche, particolarmente adatto per l'applicazione del nuovo fondotinta compatto della linea Ready. Credetemi: farci un pensierino ne vale proprio la pena. Non solo è morbidissimo, ma ha le setole fittissime ed è assolutamente perfetto se usato in combo col fondo. E visto che è da Gennaio che lo uso direi che è giunto il momento di parlarvene in uno dei prossimi post.


sabato 9 marzo 2013

Bésame, rossetti e atelier!

Per questa review devo ringraziare Antonella, che mi ha permesso di provare alcuni interessantissimi prodotti firmati Bésame. Antonella ha un bellissimo atelier che si chiama Une Nouvelle Vie e che si ama al primo click. A me è successo così, sono stata attratta irrimediabilmente dall'atmosfera... per apprezzarla appieno vi consiglio di concedervi una visita al suo sito qui o al blog, magari nella sezione dedicata alle clienti (guardate che vestiti!). Antonella vende abbigliamento e, solo da poco, ha iniziato a commercializzare il make-up di Bésame, che mi ha dato modo di provare.

Bésame è un brand nato nel 2004 e creato da Gabriela Hernandez, la cui carriera professionale riguarda la fotografia, la scenografia, la pittura e naturalmente il make-up. Lo stile vintage è evidente nel packaging ma non solo. I prodotti chiave di Bésame sono i rossetti rossi, che vengono proposti in numerose sfumature e sottotoni. Io lo so che tra di voi si celano tantissime amanti del rossetto per eccellenza! Venite allo scoperto! :D

Cosa ne dite? Solo per questo vale la pena approfondire! *fine modalità rossettomane*
Ecco le tre tipologie di prodotto che ho provato: un rossetto, una matita labbra doppia e un blush. Oggi vi parlerò dei primi due, mentre tra qualche tempo approfondirò il discorso blush. Pronte?!



giovedì 7 marzo 2013

Brand che dovremmo avere in Italia

Qualche anno fa Urban Decay in Italia non c'era. Poi, chiamatela danza della pioggia di Clio, chiamateli riti voodoo ce l'abbiamo fatta. Habemus Urban Decay. Comunque, che strano, vuoi perché ora è reperibile ovunque, un po' del suo fascino l'ha perso. Convenite o sono folle? Mumble.

Ma che importa. Ora come ora vorrei taaaaaanto che negozi come Sephora, La Gardenia, Limoni, Douglas  (e chi più ne ha più ne aggiunga), vendessero questi marchi. E vi spiego anche perché.

Tarte: colpa delle YouTubers americane. Marlena, parlo anche con te. I blush amazonian clay mi chiamano da un po', peccato che sia praticamente impossibile procurarseli qui, e questa è una delle marche che nemmeno col potere del cristallo di luna degli ordini online si può avere tra le mani. Sì, certo, c'è sempre eBay, ma la dogana è in agguato. Per me Tarte in Italia venderebbe moltissimo.

Sonia Kashuk: carina lei. I suoi kit di pennelli (in edizione limitata, sia mai) sono molto conosciuti. Non saranno i migliori sul mercato, ma sono sfiziosi, non trovate?


Hakuhodo: un'infinita di pennelli, che pare siano i migliori sul pianeta. Non mi azzardo a comprarli a scatola chiusa, visti i prezzi esorbitanti voglio almeno toccarli prima di decidere se prenderli o no. Perciò non sarebbe bellissimo averli tutti a disposizione in qualche negozio?

Stila: è vero che la si trova facilmente online, ma qua si vorrebbe un espositore pieno di Stila. Possibile?

Fresh: lo ammetto, è tutta colpa di Clio se ora voglio provare un trattamento labbra di Fresh. Ma non è proprio il caso di procurarselo online e tantomeno da eBay visti i prezzi spropositati. Già è, di suo, un prodotto costoso, aggiungete le spese di spedizione e voilà l'abbonamento mensile per i mezzi pubblici. Poterlo provare prima sarebbe meglio :D

Pennelli Hakuhodo in alto, immagine di imakeyoublush.com
Sugarpill: già mi immagino una fila di pigmenti pronti ad essere swatchati dal vivo... per non parlare delle palette. Insieme a Inglot trovo che i loro ombretti compatti siano tra i migliori opachi. Urge negozio.

Lime Crime: rossetti a non finire, di tutti i colori. Detto tutto.

Butter London: ci sono gli Opi, gli Essie, da Sephora addirittura siamo riusciti ad avere Nails Inc e Ciaté, gli Orly bene o male in giro si trovano... fate un ultimo sforzo, dai. Poi non rompo più.


Rouge Bunny Rouge: beh, lo sapete, ne ho già parlato qui qualche volta e ne parlerò ancora in futuro perché ho fatto acquisti... ma avere questo brand in negozio sarebbe molto meglio, visti i prezzi. Il packaging è un amore, credo che in molti lo apprezzerebbero se lo avessero tra le mani perché si sa, dal vivo è tutta un'altra cosa!

FaceFront: brand coloratissimo di cui, però, non so ancora se mi fido a pelle. Andrebbe visto!

OCC: dai lip tars ai pennelli, per finire coi kit per l'airbrush e i nuovi correttori... portate OCC in Italia!

Rouge Bunny Rouge in alto a sinistra: immagine di Makeup4all.com

Anastasia Beverly Hills: sopraccigliaaaaaa! Disponibile su Cult Beauty, ma siamo sempre lì.

Ellis Faas: ad acquistare online proprio non mi azzardo. Ellis Faas propone texture interessanti e un po' diverse che vorrei almeno riuscire a valutare dal vivo. E poi c'è quel siluro portatutto, sarebbe bello poter constatarne il peso. [edit] ALT! Dalla regia mi dicono che Ellis Faas c'è e si trova in Rinascente a Milano!

Hourglass: Interessante il famoso primer e le nuove ciprie compatte, ma necessito di toccugnamento e relativa valutazione.

Le Métier de Beauté: qui rasentiamo la sciccheria proprio. Ma i prezzi... Allora almeno voglio guardarlo dritto negli occhi, grazie :D

Ahhhh... mi sono sfogata :D
Che ne dite, dovrei aggiungere qualche altra voce alla lista? Fatemi sapere!
A presto!
_______________________________
 
Brand che mi suggerite di aggiungere (grazie!):

Becca: eh già! Come dimenticarla... prodotti che più incuriosiscono? La beach tint :-) (sì, Lisa colpisce ancora)

Bath & Body Works: non conosco molto di questo brand, ma aggiungo ai vostri suggerimenti!

Soap & Glory: io sarò noiosa, ma ciò che vorrei toccare con mano di questo brand sono i prodotti di make-up, in particolare blush e correttori. 

Deborah Lippmann: smalti cari(ni)sssssssimi :D

Physicians Formula: disponibile negli Stati Uniti, ne parla spesso BeautyBroadcast.

Illamasqua: temo non servano presentazioni, è vero che spedisce in tutto il mondo, ma avercela qui... volete mettere? :-) mi sento di consigliarvi fortemente i blush.

Bobbi Brown: da Sephora Francia ce l'hanno. Qui no. Perché? :D

Milani: perché ne parlano molto bene, naturalmente dall'altra parte del mondo.

Chantecaille: troppo costosa per non poterla apprezzare dal vivo.

Jo Malone: non le ho mai prestato troppa attenzione, ma ringrazio Laura per la segnalazione :-)

Kat Von D: anche qui stesso discorso di Bobbi Brown. Ce l'hanno da Sephora in USA, qui no.

Laura Mercier: aggiungo perché non si trova in tutta Italia, ma so che, per esempio, a Genova e Milano è possibile vederla dal vivo rispettivamente da Caleri e a La Rinascente.

Laura Geller: grazie a QVC è possibile acquistarla in Italia ma non vederla dal vivo.

Liz Earle: è vero, manca proprio. Sì che compriamo tantissimi Cleanse & Polish, ma effettivamente poter toccare tutto sarebbe un'altra cosa, in particolare vorrei anche sentire le fragranze.

Nars: come ho potuto saltare questo brand a piè pari? Penso che nemmeno qui ci sia bisogno di presentazioni.

Nubar: smalti, smalti e ancora smalti.

Paul & Joe: anche solo per il packaging, non trovate?

Rescue Beauty Lounge: e ancora smalto sia!

Sigma: brand che mi ha convinta inizialmente, poi mi ha un po' delusa, poi si è ripresa e infine è nuovamente caduta sfornando (nel vero senso della parola) un...guanto da forno per pulire i pennelli alla modica cifra di 40$. In realtà credo che il problema di Sigma siano le guru poco credibili che non fanno recensioni oneste e che si esaltano con troppo. Dai, su.

Victoria's Secret: esatto, c'è anche la sezione Beauty!

piCture pOlish: andate e diffondete :D

Ozotic: idem come sopra!

OPI for Sephora: selezione di smalti OPI creati per Sephora. Coff coff, naturalmente USA.

Sleek Makeup: non si capisce il motivo, ma qui arrivano solo le palette ogni tanto. Dai, facciamolo un altro piccolo sforzo?

Bourjois: anni fa c'era. In tempi non sospetti fui anche truccata (da Sephora) proprio coi prodotti Bourjois, poi il nulla.

Real Techniques: disponibili solo online al momento e di relativa facile reperibilità presso HqHair, Beauty Chamber, Love Makeup, Cocktail Cosmetics ma li vogliamo quiiii :-)

Barry M: brand inglese che ci delizia coi suoi millemila pigmentini. Ahhhh.

Cirque: guardate. questi. smalti.

Collection 2000: ora diventata solo Collection, di facile reperibilità in Inghilterra. Qui guai.

A-England: ...e la fantastica Adina ci ammaliano con smalti di ottima qualità e dai colori superbi. Adoriamo!

venerdì 1 marzo 2013

Il look più semplice del mondo!

Non molto tempo fa vi ho parlato di Beauty Steals, ricordate? Vi avevo anche mostrato i prodotti che Natalie mi ha inviato, tra cui un ombretto mono satin di Revlon sul verdolino, lo 025 Peacock Lustre che, se vi interessa, trovate qui a 2.50£.

Ecco, il modo migliore di mostrarvelo è questo: creare un look. 
Volevo che fosse un look semplicissimo, creato davvero in 5 minuti. Per farlo ho steso una base nera cremosa (può essere un matitone, un kajal, un paint pot, quello che volete) sulla palpebra mobile utilizzando un pennello da sfumatura piccolo. Da sfumatura perché non volevo che fosse esagaratamente nera. Insomma, qualcosa di veloce, che non richiedesse grande precisione e che mi garantisse un risultato sfumato subito. Al di sopra ho picchiettato l'ombretto in questione e il nero non ha fatto altro che aiutarlo a tirare fuori la sua (già ottima, devo dire) pigmentazione e brillantezza.

Eccoci:
Sì, sulla rima inferiore e solo esternamente, per il puro gusto di aggiungere qualcosa, ho sfumato anche un po' di blu scuro preso dalla palettina Rimmel ricevuta insieme agli altri prodotti. Nessuna matita nella rima interna, solo piegaciglia e mascara sia sulle ciglia superiori che (poco) su quelle inferiori.

In basso a destra ho voluto aggiungere un'immagine, sebbene ombreggiata in parte e quindi degna di essere cestinata, perché vedeste l'effetto di questo colore con la luce diretta del sole. Brilla molto, mi piace l'effetto. Non posso invece parlare bene del mascara Celebrity Lash di Laval ricevuto insieme a questo ombretto, visto che non l'ho proprio provato: aveva un odore che evito di descrivervi perché è l'ora della merenda! Non ho avuto il coraggio di metterlo sulle ciglia e ho prontamente avvisato Natalie, che si è scusata. Non so se siano tutti così, ma ci siamo capite... evitatelo. Invece l'ombretto Revlon, nonostante non sia molto nelle mie corde cromaticamente parlando, è stata una piacevole scoperta. In Italia costano un po' di più rispetto ai 2.50£ proposti da Beauty Steals, quindi per provarne altri mi rivolgerei all'estero. 

Allora... vi piace questo look? Sì? No? Così così? Ditemi la vostra e buon weekend! :-)
A presto!