giovedì 25 aprile 2013

Laura Mercier Secret Camouflage: review

Il correttore Secret Camouflage di Laura Mercier compare ripetutamente non solo tra i preferiti degli appassionati di make-up, ma anche e soprattutto di chi, grazie al make-up, ha costruito la propria carriera. Professionisti con esperienza anche trentennale, esperti del settore che giurano sulla resa di questo correttore e che non possono farne a meno. 

Dal basso della mia piccola esperienza cercherò di fornirvi anche il mio punto di vista.
Dopo una serie di ricerche online, ho scelto il colore SC-3, sappiate però che ne esistono otto, tutti  contenenti due tonalità di correttore. Vediamo la mia.


Scheda tecnica:
Secret Camouflage, colorazione SC-3
Quantità: 5.9 gr
PAO: 18M
Dove si trova? sullo store online italiano Saccani, ma anche in alcune città tra cui Genova (profumerie Caleri), Milano (La Rinascente in Duomo, presso la farmacia Legnani e all'Hotel Excelsior in Corso Vittorio Emanuele) e mi dicono anche a Torino (da Floris House in via Cavour), Roma (La Rinascente, Galleria A.Sordi), Palermo (La Rinascente, Via Settimo) e Bologna (da Elisir in via San Felice 25/D)
Quanto costa? io l'ho comprato su Beautique a circa 25£
Altro da dire? è Made in USA
Inci: (SC-1 – SC-8): Diethylene Glycol, Diethylhexanoate/Diisononanoate, Paraffin, Hydrogenated Polyisobutene, Octyldodecanol, Ethylhexyl Isononanoate, Euphorbia Cerifera (Candelilla) Wax (Candelilla Cera), Polymethyl Methacrylate, Copernicia Cerifera (Carnauba) Wax (Cera Carnauba), Phenoxyethanol, Glyceryl Stearate, Tocopherol, Isopropyl Myristate, Oleth-10, Retinyl Palmitate, Ascorbyl Palmitate, Water (Aqua), Silica, Chamomilla Recutita (Matricaria) Flower Extract, Honey Extract (Mel), Potassium Sorbate, Hexylene Glycol, Caprylyl Glycol, Tetrapeptide-14, Titanium Dioxide (CI 77891), Iron Oxides (CI 77492), Mica (CI 77019). May Contain (+/-): Iron Oxides (CI 77491, CI 77499), Ultramarines (CI 77007). 

Non voglio soffermarmi sul packaging perché lo trovo di scarsa importanza per un prodotto valido come questo correttore. Potrebbero anche vendermelo dentro un vasetto di yogurt, per quanto mi riguarda :D
L'apertura dell'astuccio compatto dentro cui è conservato il correttore è piuttosto sicura, a scatto, e al suo interno è presente uno specchietto quadrato che torna sempre utile (specie alle talpe come me).

Cosa mi piace?
Tutto. Inizio dalla consistenza: la pasta è molto dura e asciutta, ed è ciò che lo fa resistere bene sul viso nell'arco della giornata. Per lo stesso motivo, però, ne sconsiglio l'uso nella zona perioculare e credo, allo stesso tempo, che non sia nemmeno stato pensato per correggere questa zona, sebbene conosca persone che lo fanno e che si trovano bene. Io trovo che per via della secchezza della pasta tenda ad evidenzare qualunque linea nei pressi delle occhiaie, perciò lo uso solo ed esclusivamente per correggere macchie e discromie del viso, preferendo un correttore liquido per la zona perioculare.

Le due tonalità di correttore possono essere miscelate per creare il punto di colore desiderato. Nella SC-3 la cialda più grande ospita il correttore più giallo, quella più piccola il correttore più rosato, tuttavia non sono tonalità spiccatamente calde nè fredde. La pigmentazione alta permette di utilizzarne davvero pochissimo alla volta, inoltre l'applicazione risulta a prova di principiante, essendo facile ammorbidirne i contorni con il solo aiuto delle dita, picchiettando. E qui entro nel merito degli strumenti che utilizzo con questo correttore: da un qualunque pennello sintetico a lingua di gatto, al pennello da eyeliner, fino ad arrivare al 217 di Mac [che ha setole che esercitano una certa resistenza (ha senso ciò che dico? mi spiego meglio: un pennello con setole più morbide o che tendono a schiacciarsi in punta non riuscirebbe neanche a prelevare una pasta dura come quella del Secret Camouflage)]. Ricordate, comunque, che è un prodotto che va lavorato un po' prima di essere applicato, soprattutto con un pennello come il 217, tra tutti. Detto questo... vanno tutti bene, a seconda del caso.

Il mio preferito? Il pennello da eyeliner, sottile, per correggere punto per punto. Il mio modo di vedere il trucco mi porta ad utilizzare il correttore per il viso sempre dopo aver steso il fondotinta, mai prima, o proprio in rari casi (in presenza di rossori, per esempio). In condizioni "normali", dove per "normale" intendo una pelle con alcune imperfezioni come brufoletti o macchie post-brufolo o altre lievi pigmentazioni, preferisco sempre usare prima il fondotinta, osservare quanto della discromia è già stato neutralizzato e poi, eventualmente, usare il correttore al di sopra.

Il finish è opaco, si nota anche in foto, ma per quanto dura possa essere la pasta è pur sempre un prodotto cremoso, perciò va fissato con una cipria. Io non ho alcun problema di durata col Secret Camouflage. Ora capisco perfettamente perché è così indispensabile per molti :-)

Cosa non mi piace?
Niente. Mi piacerebbe pagarlo 1€, certo, ma non è possibile, e comunque anche se costa un po' lo ricomprerei finchè morte non ci separi. Ecco.

Bene, spero di non avervi annoiate ma soprattutto di avervi fornito la mia opinione in modo chiaro.
Lo conoscete? Lo possedete? Vi piace? Vi sta sulle balle?  
A presto!

lunedì 22 aprile 2013

Apivita - balsamo labbra Lip care with black currant

Apivita è un'azienda greca che ho conosciuto poche settimane fa, quando mi hanno contattata per provare alcuni prodotti. Nell'apposita sezione del sito ho scoperto che Apivita è stata fondata nel 1979 ed è stata la prima azienda greca a creare prodotti di bellezza naturali, oggi quindi gode di un'esperienza trentennale nel campo. Vi consiglio di dare un'occhiata alla pagina web ufficiale, che trovo davvero ben fatta, ricca di informazioni, dettagliata. C'è anche un'apposita sezione dedicata agli ingredienti e alle loro proprietà. Senza dubbio la prima impressione è stata positiva: il pacco è arrivato direttamente dalla Grecia in una box di cartone con delle api bianche rappresentate su sfondo nero. La scatola ha l'apertura magnetica su un lato ed è di cartone piuttosto resistente. Ora contiene tutti i miei prodotti in prova :-)

Il primo prodotto di cui mi sono fatta un'opinione ben precisa è lo stick per la cura delle labbra.
Scheda tecnica:
Lip care with blackcurrant
organic beeswax & olive oil
Quantità? 4,4gr
Quanto costa? 4,95€
PAO: 12M
Dove si compra? si trova a questa pagina
Inci: a lato nella foto (sullo stick, però, la percentuale di prodotti naturali risulta essere 99%, sul sito ufficiale 96%, un aspetto che non influenzerà la mia recensione ma che voglio chiarire)


Uno dei prodotti che mi sono stati inviati è il balsamo labbra Lip care with blackcurrant, con ribes, cera d'api e olio d'oliva. Il packaging del balsamo è essenziale e il prodotto è in stick; sulla confezione è riportato il nome del prodotto, gli ingredienti contenuti e quelli non contenuti (è un prodotto paraben, silicone e mineral oil free), la quantità e la scadenza.

Ora, io adoro provare nuovi balsami labbra. Sapete che sono alla ricerca perpetua di nuovi prodotti che mi facciano innamorare, quindi ovviamente ero curiosissima di provare questo di Apivita. Usandolo ho capito che ci sono aspetti che mi piacciono e altri che non mi piacciono.

Cosa mi piace?
Apprezzo il fatto che questo balsamo sia leggermente colorato, ravviva anche il colorito delle labbra quando il rossetto/gloss risulta ormai sbiadito (però dovete stare attente, più giù vi spiego il perché). Mi piace il fatto che contenga tanti buoni ingredienti, come la cera d'api e l'olio d'oliva. Mi piace anche il packaging, essenziale, sebbene sia un aspetto secondario.

Cosa non mi piace?
Inizialmente il prodotto, al tatto, era abbastanza duro, compatto. Poi ha fatto una fine quasi tragica, sciogliendosi e piegandosi. Vi ricordo per un momento le temperature dell'ultimo mese: è sicuramente vero che abbiamo avuto qualche giorno di tregua dal freddo, ma non siamo di certo ad Agosto. Per di più, quando lo stick ha iniziato a sciogliersi, la calura non si era ancora fatta sentire nemmeno per un attimo. Aggiungeteci anche che tutto ciò che uso/testo viene conservato in ambiente asciutto e lontan(issim)o dai raggi del sole.


La compattezza è durata poco, direi qualche giorno. Poi è successo ciò che vedete nella foto giù a sinistra. Quello è stato il primo step. Per ovvie ragioni non ho tirato su lo stick interamente per paura che crollasse da un momento all'altro. Avevo notato che lo stick si ammorbidiva con l'uso, ma non pensavo sarebbe arrivato a pendere da un lato. Ho scattato la foto velocemente e l'ho subito messo in frigo per due giorni.


Quando l'ho tolto dal frigo la situazione non era migliorata di molto. Ad ogni uso che ne facevo, con il semplice appoggio sulle labbra, il prodotto rischiava di spezzarsi definitivamente, ma ho continuato ad usarlo prestando attenzione. La foto che vedete più a destra è come si presentava lo stick circa una settimana fa. Come vedete spunta il tubetto bianco che contiene il prodotto perciò quella è la quantità che ne rimaneva. Oggi ce n'è un po' di meno, ma devo proprio dirvelo: non è stato un piacere da utilizzare.

Purtroppo non ha soddisfatto le necessità delle mie labbra secche; la sensazione di idratazione va via dopo poco e devo costantemente riapplicarlo, aspetto che non fa altro che ammorbidirlo sempre di più. Inoltre mi dava la sensazione di scivolare via da un momento all'altro, sensazione che purtroppo ho potuto accertare, visto che tende a migrare, quindi mi ritrovavo con le labbra rossicce oltre il loro contorno naturale. Questo è il motivo per cui quando ero fuori non mi sentivo a mio agio a riapplicarlo senza avere con me uno specchietto. Quindi, se da un lato il fatto che ravvivi un po' il colorito naturale della labbra mi piace, dall'altro il fatto che tenda a spostarsi e che mi costringa a controllarlo ogni dieci minuti non mi piace per niente.
L'ultimo aspetto che non mi piace è che con il tempo l'odore è cambiato, ora è decisamente poco gradevole ed è il motivo per cui ho smesso di usarlo. Lo testo da circa un mese e considerando che il PAO è di 12 mesi non vedo perché dovrebbe cambiare odore.

Mi sarei aspettata qualcosa di meglio, devo proprio dirvelo. Tuttavia, tra tutti i prodotti Apivita ricevuti e che sto usando, questo è l'unico che mi ha delusa. In sostanza io non comprerei questo prodotto, vorrei però farvi notare che a questa pagina trovate una serie di stick labbra proposti da Apivita, tutti contenenti ingredienti diversi rispetto a quello ricevuto da me. Potrebbero, quindi, rivelarsi migliori del mio.

Sulla base di questo vi faccio notare l'offerta valida fino ad oggi:


Carino lo stick piegato, vero? Non avevo ancora provato questa bellissima esperienza :D
Scherzi a parte, cosa ne pensate? Conoscete Apivita o vi incuriosisce? 
A presto!
 

martedì 16 aprile 2013

Il magico mondo delle chiavi di ricerca #4

Ci siamo: è QUEL momento del mese.
Per il quarto appuntamento dedicato alle chiavi di ricerca ho in serbo per voi altre piacevoli risate. Forse.
O forse no.
Ditemelo voi :D
VIA!

Consigli per gli acquisti
  • confezione crema l'oreal x3 - reparto drogheria, in fondo a destra
  • marchio degli anelli che indossa lisa eldridge - Solange Azagury-Partridge, se vuoi l'anello a forma di labbra. 990 sterline. Glielo porto in cassa?
  • bourjois rossetti anno 2000 - mmmh... che buon profumo!

Qvc va di moda
  • quanto easiyo al giorno - ascolta il tuo stomaco.
  • qvc fa schifo - ohhhh, sfogati una volta per tutte!
  • conto economico qvc - se mi dai un attimo prendo la calcolatrice.
  • bare minerals su qvc è originale - giuro.

Tutorial
  • a quale risoluzione postare su photovogue - fai bim bum bam.
  • come si corregge una pelle rosata correttore giallo - perché?
  • come tagliare sopracciglia - a zig zag.
  • beauty sopracchiglia pettinate all'insù - sì, ma attenta alla forza di gravità.
  • come tenere le sopracciglia a 60 anni - con le dita.
  • coprire lividi verdi - le passo Hulk.
  • far ricrescere le sopracciglia in fretta - annaffiale.

Obblighi
  • sopracciglia non tagliare - va bene, ma non guardarmi storta.

Diego forever
  • terra di diega della palma - che è sua sorella.
  • a diego della palma chiedo un fondotinta personale - sei tutti noi.
  • diego de palma cosmetics - questo è un fake cinese, chiaro.

Ce l'ho sulla punta della lingua:
  • cose per sopracciglia perfette - gira la ruota, girala... LA! 

Sotuttoio
  • le sopracciglia non sono uguali - lo diceva anche mia nonna.
  • mascara laval è buono - te lo giuro, il mio puzzava.
  • gli scovolini da mascara uso e getta si possono lavare - sì, scusa la brutalità. 

Il mio nome è maipiù.
  • make up complulsivo  - implosivo
  • makeupcimpulsivo - cin cin
  • mkeupcompulsivo - ci siamo qsi
  • my make compulsivo - -___-

Domande esistenziali
  • mi sapete dire se gli smalti nails inc. fanno male - fanno venire le papole sotto i piedi (cit.)
  • sonia kashuk risultati solo in italiano - uè, Gugol, ho detto solo in italiano.
  • ultrasun perche non si trova in farmacia - vergogna!     
  • cosa costa un trucco personalizzato - costa una cosa tipo tanto.
  • si può ordinare dal sito illamasqua? - no, vai in posta e chiedi allo sportello 3.
  • a chi sono adatte le sopracciglia fini - quanto tempo ho per rispondere? 
  • blush illamasqua cosa ne pensi - io bene, tu? 
  • fondotinta usato per le spose della mac - le spose della mac sono comprese nel prezzo del fondotinta, tra l'altro.

WTF?
  • pettinino sopracciglia duo blog - pettininosopraccigliaduo.blogspot.com
  • swoch tinta labbra l'oreal - clicca su swoches a destra che trovi qualcosa.
  • un codice promozionale - a caso: BELLAZIA2013, da inserire prima del pagamento   
  • scaglie ombretti - ottime sulla pasta al pesto.
  • vernice per zigomi e labbra clio make up puntata 24 marzo - ce l'hai il rullo?
  • grani di miglio spariti - fai una denuncia in caserma.
  • trucchi make up blog blush - mascara, pennelli, bronzer, ombretto. tiè!  

THE BEST
  • compro compulsivamente le cose e le butto - spero tu faccia la raccolta differenziata.
  • le ciglia finte con gli occhiali - vanno a sbattere, fidati.
  • frangia sopra sopracciglia - anche perché sotto non ci passa.

Le mie preferite sono, ovviamente, le ultime tre...

Sentitevi libere di eleggerne altre :P
Spero, come sempre, di avervi strappato un sorriso :-)
Alla prossima puntata! 
 
  

lunedì 15 aprile 2013

Prodotti finiti (o quasi) del momento! #1

Buon pomeriggio di sole!

Già da qualche mese meditavo di preparare un articolo sui prodotti finiti (o quasi) del momento, il mio unico problema è che solitamente tra il momento in cui finisco un prodotto e quello in cui lo cestino non passano più di dieci secondi (nel caso in cui l'abbia particolarmente amato cerco di superare il trauma tenendolo ancora un po' con me, ma il mio " un po' " non supera mai la mezz'ora, perché sostanzialmente odio avere tubi, jar, barattoli e cialdine vuoti in giro. Quindi, dopo averlo pianto brevemente, chi s'è visto s'è visto e salutam' a soreta). 

Dicevo.
La cosa, quindi, diventava un po' complicata, vista anche la quantità di prodotti terminati. 
Se li vedeste pensereste che o in casa vivo con altre quindici persone oppure che ho quindici facce.

In questo periodo ho finito (o quasi):

* Cuticle Oil + di Orly: lo sapete tutti che l'inverno quest'anno è durato molto troppo. Praticamente è da Settembre che giro col cappotto, dai su. Bene, da buona non amante dei guanti quale sono è inevitabile per me fare ampio uso di olietti per le cuticole. Mi sono trovata particolarmente bene con questo di Orly (che ha anche un profumo agrumato dalla sua parte), poche gocce prima di andare a dormire e al mattino niente cuticole dure come tronchi. Ora ce n'è un po' meno della metà, ma vi garantisco che per arrivare fino a lì ci sono voluti mesi. Lo ricomprerò sicuramente.

* Bio-build serum di Leighton Denny: è un siero che serve per rinforzare le unghie. Rispettate il mio dolore: me n'è rimasta una goccia. Piangerò lacrime amare e poi lo ricomprerò. Questo l'ho comprato mesi e mesi fa su Qvc, era in un kit comprensivo di solvente in gel (che non ho particolarmente amato anche se è pensato per curare quindi va, giustamente, massaggiato) e una base pre-smalto, anch'essa curativa. Ora che ci penso avrei dovuto inserire anche la base nelle immagini perché l'ho utilizzata di pari passo col siero (la metto sempre prima di ogni smalto). Lo uso quasi tutte le sere prima dell'olio per cuticole, si assorbe in fretta! Non ho mai avuto problemi di fragilità delle unghie nei periodi di utilizzo, anzi erano sempre dure e sane. Ha un'ottima profumazione, anche se non saprei proprio descriverla. (Ila sei l'inutilità fatta persona)

* Bi Mat Cay balsamo labbra: vedete quelle due jar piccine picciò? Quelle col tappo rosa? Sono le jar che contenevano il balsamo della mia vita. Ancora prima che Lisa ne parlasse (*cori stupiti*), ebbene sì, ne ero già dipendente. In foto vedete due jar ma l'ho comprato quattro volte. Fino a quando la simpatica Sephora non ha deciso di smettere di venderlo. Già, ora non lo trovo più. Normalmente si trovava vicino alle casse, in vendita alla modica cifra di 8€. I 6 grammi di balsamo più cari della storia, ma tutti spesi più che volentieri. Niente. Ora mi toccherà reperirlo dall'estero. Grazie Sephora, ti cascassero i tester.

* Elizabeth Arden Eight Hour Cream Lip Protectant Stick SPF15: un altro balsamo labbra (se vi sembra che usi un sacco di balsami labbra, vi assicuro, è proprio così). Nella mia testolina, il giorno che comprai questo, ho pensato "tutti parlano bene della Eight Hour Cream, figurati se un balsamo della stessa linea potrà mai essere una ciofeca". Brava Ila. Applausi. Applause. Applaudire ora. Penso che questo sia il peggiore balsamo mai provato. Innanzitutto contiene 3.7 grammi di prodotto. Molto generosi. E poi, non vorrei sbagliarmi, ma lo avevo pagato sui 9€. Non solo non idrata una cippa, ma devo costantemente riapplicarlo. Sempre. Ogni dieci minuti. Ho tenuto lo stick che esteticamente mi piace e che al momento ospita un rossetto. Se posso darvi un consiglio: statene alla larga.

A sinistra: un simpatico riflesso.

*Exten-10 Instant Youth Boosting Moisturizer SPF15 di Goodskin Labs: questa crema mi era stata inviata direi ormai molto tempo addietro. L'ho utilizzata in momenti diversi: iniziata un bel po' di mesi fa e in procinto di finirla solo di recente. Vi dirò che non è malvagia, anzi, ma non credo che la comprerei. Forse, data la funzione principale (quella di "ringiovanire" in 4 settimane) avrei dovuto farla testare ad una persona con la pelle un po' più matura per verificarne i risultati, ma sono circondata da haters incalliti di tutto ciò che si mette sul viso, perciò era difficile in partenza. Apprezzo l'SPF15!

*Super by Dr.Nicholas Perricone, Hyper Hydrator Coconut Water Mct: anche questa mi era stata inviata molto tempo fa, ma l'ho iniziata solo in tempi più recenti. Questa crema idratante è indicata per le pelli secche, ma non mi trovo d'accordo, non totalmente almeno. Non voglio dire che non idrati, perché effettivamente dopo averla messa non sento la pelle tirare nè bisognosa di coccole extra, ma in qualche modo è più "asciutta" rispetto ad altre creme (alla Exten-10 di poche righe fa sicuramente); ecco, la finirò senza dubbio in questi giorni, visto che è scoppiato il caldo. Invece il suo utilizzo durante l'inverno (per le pelli secche) diventa un po' più problematico, a mio parere.

*SBC 3 in 1 Complete Cleansing & Toning Gel: è uno struccante, detergente e tonico in gel. Quasi finito, ma non lo ricomprerò. Lo avevo comprato sempre su Qvc e non l'ho restituito per il semplice fatto che era in un kit con altri prodotti che mi piacevano e che volevo tenere. Ho un problema con questo struccante: mi fa bruciare gli occhi. Quindi di struccarli non se ne parla, purtroppo. Mi dispiaceva lasciarlo lì ad ammuffire, quindi lo uso come struccante per il viso e devo dire che non è male, anche se, come sapete, continuo a preferire i prodotti che sciolgono il trucco.

*Stick contorno occhi aloe di Equilibra: quasi finita, è uno di quei prodotti che mi sono indifferenti. Funziona? Non funziona? La mia risposta è "bah". Rinfresca, quello sì; è piacevole da stendere. Per il mio contorno occhi, però, non fa nient'altro.

Bene, ora corro a buttare tutto nel cestino e avrò senza dubbio una catarsi! :D
Ditemi, ditemi: prodotti in comune? Problemi in comune? Un bel niente in comune? Volete scrivermi che va tutto bene? Potete farlo qui sotto :)
A presto!

giovedì 11 aprile 2013

Cotoneve - dischetti levatrucco Azione 2in1

Ho iniziato ad usare i dischetti levatrucco di Cotoneve da qualche mese, ma ci ho messo un po' a farmene un'idea. Mi sono state inviate le quattro tipologie che vedete in foto. Ecco le mie considerazioni:


Scheda tecnica:
Descrizione: i dischetti levatrucco Cotoneve da un lato detergono la pelle e rimuovono il trucco e dall’altro si prendono cura del viso rilasciando benefici principi attivi. Il segreto? La nuovissima tecnologia Cotton Enrichment System, grazie alla quale i differenti principi attivi presenti su un lato del dischetto, una volta inumidito con lozione detergente o acqua, vengono delicatamente rilasciati sulla pelle del viso.
Quantità: 70 dischetti levatrucco orlati in ogni confezione
Quanto costano? 2.99€
Altro da dire? i dischetti sono disponibili in quattro tipologie: 
  • Rigenerante con Alga Azzurra, particolarmente indicato per pelli normali, 
  • Lenitivo con Aloe Vera, particolarmente indicato per pelli secche e sensibili, 
  • Antibatterico con Propoli, particolarmente indicato per pelli giovani ed impure,
  • Antiossidante con Rosa canina, particolarmente indicato per pelli mature.

Cosa mi piace?
I dischetti sono fatti in 100% puro cotone e sono orlati, quindi non si sfaldano. Nonostante non siano molto spessi, o comunque meno spessi di molti altri dischetti in vendita, sono resistenti e non perdono assolutamente pelucchi, cosa che ho riscontrato a volte con altre marche. Io li uso dal lato bianco con l'acqua micellare, con il latte detergente oppure con un gel detergente. Una volta impregnato, il dischetto si gira e si utilizza il lato colorato, che rilascia i principi attivi a seconda della tipologia scelta. Ci si accorge che questi vengono rilasciati dal fatto che il dischetto diventa bianco anche da quel lato. 

Cosa non mi piace?
Ora, senza dubbio la colpa è mia, ma io riesco a farmi male con la parte orlata. Naturalmente deve capitare per caso, ma se malauguratamente avviene uno sfregamento tanto bene non fa.  
Ho seriamente dei problemi. Qualcuno mi curi. Help.
Un altro aspetto che non mi piace è questo: finchè mi strucco con l'acqua micellare tutto ok, nel senso che il dischetto si impregna bene e quindi rilascia i principi attivi dall'altro lato; al contrario, quando utilizzo un latte detergente - e anche di più un gel detergente che è ancora più denso - i principi attivi rimangono nel dischetto almeno in parte, rendendo inutile una delle sue funzioni, che poi è quella che lo rende diverso dagli altri dischetti.

Devo dire che l'idea mi piace, ma non so quanto effettivamente funzioni. Non ho riscontrato particolari effetti benefici sulla mia pelle, tutto come sempre. Ecco, in questo senso non credo che spenderei tre euro, mi orienterei su altri prodotti. In compenso ho scoperto che i dischetti sono disponibili anche in una versione più grande, da 50 pezzi invece di 70, che immagino sia più comoda.

Non impazzisco per questi dischetti, nonostante ci siano aspetti positivi, come vi dicevo. 
Vi invito comunque a fare un giretto sul sito Cotoneve, è carinissimo, molto "leggero" e "puffoso" :)

Avete mai provato questi dischetti? La pensate diversamente? Se vi va, ditemi la vostra :-) 
A presto!

mercoledì 10 aprile 2013

Avviso: blog sale!

Ieri ho creato una pagina dedicata ad alcuni prodotti che non uso più (o ho usato pochissimo) e che vendo. Ho superato la fase traumatica della separazione e l'ho accettata :D 

Essendo una pagina statica non arriva alcuna notifica agli iscritti al blog, perciò questo mini post serve ad avvisarvi che, se vi va, potete dare un'occhiata :-)

Le regole sono tutte specificate, cliccate qui:


A presto!

venerdì 5 aprile 2013

Tag dei più spesso!

Anche io arrivo coi prodotti che uso più spesso e per questo ringrazio Dama che mi ha taggata. Partiamo!

Le regole sono semplici. Occorre:
- rispondere a 10 domande e poi
- taggare i blog che leggiamo assiduamente.

1) Il fondotinta che usi più spesso:
bareMinerals fondotinta compatto della linea Ready... vi ho già detto quanto lo amo? :-)

2) Il correttore che usi più spesso:
Mac Select Moisturecover per le occhiaie (e siamo a due finiti, sto per comprare il terzo) e il Secret Camouflage di Laura Mercier per il viso.

3) Il primer occhi che usi più spesso:
Too Faced Shadow Insurance. Lei, per tutta la vita lei!

4) La cipria che usi più spesso:
Mac Mineralise Skinfinish Natural, luminosa e leggera.

5) L'ombretto che usi di più:

In alto da sx: fondotinta bareMinerals Ready, Roube Bunny Rouge ombretto Bejeweled Skylark, Mac paint pot in Idyllic.
In basso da sx: mascara Be Chic, rossetto Murmurings di Rouge Bunny Rouge

6) L'ombretto in crema che usi di più:
Mac paint pot in Idyllic. Basta guardarlo *___*

7) La palette che usi di più:
La mia personale di Mac... c'è solo un intruso. Chi lo trova? :D

8) Il mascara che usi di più:
al momento quello di Be Chic, Mascara Bon Ton, che trovo un buon mascara per tutti i giorni, non adatto a chi cerca un look drammatico.

9) Il blush che usi di più:
Mac Utterly Game... era uscito con la Fabulous Felines!

10) Il rossetto/gloss che usi di più:
Rouge Bunny Rouge nel colore Murmurings... però ve lo dico subito, è un rossetto sheer. E voglio recensirlo... è amore, è decisamente amore. Shhhhh!

In alto da sx: la mia palette Mac, il blush Utterly Game di Mac.
In basso da sx: Secret Camouflage di Laura Mercier insieme al Select Moisturecover di Mac, Shadow Insurance e Mineralise Skinfinish Natural di Mac.


I blog che taggo, in ordine casuale (e chiedo scusa a chi ha già partecipato al tag!) :

a) Dotted Around b) La Vie en... Cosmétiques c) Misery Loves Blue d) Piccolo Spazio Vitale e) Drama & Makeup f) Glamorous Makeup g) What's in my bag h) Balocchi&Profumi i) MakeupPassionChic l) A Colourful Mess

Ditemi, ditemi. Abbiamo prodotti in comune? O prodotti presenti qui che proprio odiate o non vi sono piaciuti?
A presto!


martedì 2 aprile 2013

Rouge Bunny Rouge - balsamo struccante Deliquesce Make-up Melt Cleanser


*Ciaaaaaao, sono lo struccante più costoso del mondo e no, la mia padroncina non mi ha acquistato, mi ha semplicemente vinto in un contest. Se no m'attaccavo.*

Salve!
Rieccomi con un'altra recensione dedicata a quel fighissimo bellissimo brand che risponde al nome di Rouge Bunny Rouge. Io lo amo. Amo un po' meno i suoi prezzi, ma procedo. 

Di cosa vi parlo oggi?
Di uno struccante in balsamo/gel: il Deliquesce Make-up Melt Cleanser.


Melt vi dice qualcosa? Esatto, ha lo scopo di sciogliere il trucco. Vi ho mai detto che è la tipologia di prodotto con cui preferisco struccarmi? Forse sì, a naso direi che è successo quando vi ho parlato dell'olio solido di Alpha-H, ma un altro prodotto dal simile funzionamento con cui mi sono sempre trovata bene è il Non ti scordar di me di Lush. 

Scheda tecnica:
Rouge Bunny Rouge - Deliquesce Make-up Melt Cleanser
Descrizione: This luxuriously rich and creamy balm melts like butter with the warmth of your skin; add warm water to swiftly transform the butter into a heavenly milky sap that dissolves even waterproof make-up without a trace, while nourishing and pampering your face. Use a delicate muslin cloth, wrapped around your hand, to sweep away all impurities, cleanse and gently tone, leaving your skin angelically resplendent.
Dove si compra? Online sul sito di Rouge Bunny Rouge
Quantità? jar in vetro da 50ml
PAO: 12M
Quanto costa? Vorrei farvi provare il brivido di scoprirlo tra qualche riga... :D brrrr...
Altro da dire? è Made in Italy!



Il prodotto si presenta come un balsamo trasparente molto, molto ricco. Io puccio il dito (linguaggio forbito) e tanto basta per massaggiarlo una volta su tutto il viso leggermente bagnato per far sì che si trasformi in una specie di latte che porta via il trucco. Come? Servendomi del panno che arriva insieme al balsamo (tipo quello che conoscete tutte grazie al hot cloth cleanser di Liz Earle) e che ha anche una leggera azione esfoliante. Per quanto riguarda i prodotti più ostici da eliminare, il mascara per esempio, allora ne prendo ancora un po' e lo massaggio delicatamente tra le ciglia. Questo lo faccio sempre, indipendentemente dal tipo di struccante che sto utilizzando. Elimina ogni traccia di trucco alla prima passata? Esistono davvero prodotti che lo fanno? Pura fantascienza, per quanto mi riguarda. E ciò non vale solo per questo prodotto, poveraccio, ma per tutti gli struccanti in genere, perlomeno i diecimilanovecentoquattro che ho provato fino ad oggi. Io faccio sempre due passate, in genere mi bastano, ma se non è così allora continuo, sempre in modo delicato (non scartavetratevi la faccia). Il balsamo ha una consistenza piuttosto spessa, mi rendo conto che l'immagine che sto per illustrarvi ci sta come i tamarri di Jersey Shore stanno all'eleganza, ma avete presente il Vicks Vaporub?  Ecco.

Anche il profumo è leggermente balsamico, lo trovo piacevole. Il prodotto mi piace moltissimo, la pelle non tira affatto dopo averlo utilizzato e per me è un mezzo miracolo, visto che è tendenzialmente secca e per applicare le creme idratanti dopo la pulizia mi sono concessi quei 4 millesimi di secondo prima che inizi a sgretolarsi e a chiamarmi coi nomignoli peggiori (ammazzapelle, dermassassina, ti-si-spellasse-il-naso e cose varie).

Concludendo.
Mi piace? Moltissimo. 
Lo comprerei? Manco per sogno.
Ma come? Eh...
Costa la bellezza di 43€ - coff coff coff corgh - parliamone. Spenderei davvero tutti questi soldi per uno struccante che, per quanto buono possa essere [e con tutto il rispetto per gli struccanti (vengo in pace)], sempre uno struccante rimane? No. Credo proprio di no. Potrei pensarci se avessi problemi seri di allergie e questo si rivelasse l'unico salvatore. Ma a conti fatti e senza esigenze particolari no. E tenete presente che io adoro Rouge Bunny Rouge. Il brand, il packaging, l'idea, le evocazioni, le descrizioni, tutto. Però calmiamoci :D

Ma voi cosa mi dite? Lo comprereste? In qualche modo vi ispira? Avete provato qualche prodotto di Rouge Bunny Rouge? Sono tutta occhi!
A presto!